Furci Siculo. Detenzione di cocaina, arrestati due giovani

FURCI SICULO – La cittadina jonica ancora al centro delle cronache e sempre per fatti inerenti lo spaccio e il consumo di stupefacenti. I carabinieri del nucleo Radiomobile di Messina, infatti, hanno arrestato due giovani, Francesco Foti, 27 anni, e Giovanni Messina, 20 anni, con l’accusa di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Questa la ricostruzione fornita dai militari dell’arma. I due viaggiavano a bordo di un’autovettura quando sono stati bloccati nei pressi dello svincolo dell’A/18 di Tremestieri mentre stavano per immettersi in autostrada in direzione Me-Ct. I due giovani notata la presenza dei carabinieri hanno bruscamente accelerato cercando di forzare il posto d blocco ma la manovra non è riuscita grazie alla tempestività dei militari che, saliti fulmineamente sulla loro autovettura, sono riusciti a bloccarli alcuni metri più avanti. Nei frangenti del breve inseguimento i due giovani, sicuri di essere sottoposti a perquisizione personale, si sarebbero disfatti dello stupefacente lanciandolo dal finestrino. La manovra effettuata però non è passata inosservata ai carabinieri della gazzella che, dopo averli fermati, sono tornati indietro recuperando tra gli arbusti che fiancheggiano la carreggiata l’involucro contenete il prezioso carico. La droga, del tipo cocaina, era imballata in una confezione di cellophane trasparente. Al termine dell’udienza di convalida dei fermi, i due giovani sono stati rimessi in libertà in attesa che si apra il processo ordinario.
Rimesso in libertà anche il 22enne Davide Foti, sempre di Furci, nella cui auto i carabinieri sabato scorso avevano rinvenuto 100 grammi di hashish. In questo caso il giudice ha disposto l’obbligo di dimora nel centro jonico.

Leave a Response