Sicilia. Con legge quadro chiarezza nel settore turistico

“La legge quadro sul turismo è uno strumento necessario per creare un sistema virtuoso che valorizzi le potenzialità della nostra isola. Non è il momento delle polemiche, le ragioni del dialogo devono prevalere”. Lo dice il vicepresidente della Regione Siciliana Titti Bufardeci che risponde così alle dichiarazioni del presidente della Provincia di Palermo Giovanni Avanti.
“Sono d’accordo con il presidente della provincia di Palermo – afferma Bufardeci – quando sottolinea la necessità di fare il massimo per quello che può e deve diventare il principale settore produttivo della Sicilia. Se parliamo di confusione, però, devo ricordare come il governo regionale abbia fatto sedere al tavolo negoziale sia gli operatori del settore, sia gli Enti Locali. Il presidente Avanti, che ha partecipato alle riunioni, sa con quale spirito propositivo, e con quale volontà di giungere in tempi brevissimi a un risultato concreto, abbiamo lavorato e stiamo lavorando per ottenere un testo di legge condiviso da sottoporre al parlamento regionale. Esistono delle posizioni differenti, dimostrate anche dai diversi pareri espressi dalle province siciliane sul futuro tessuto normativo del sistema turistico regionale; ma sono convinto che dal dialogo e dal confronto riusciremo a trovare la migliore sintesi per dotare la regione di questa legge tanto attesa”.

Leave a Response