Messina. Università: concluso master turistico-culturale

MESSINA – Si è concluso venerdì 12 settembre, con gli esami finali dei corsisti, il Master di I livello in “Management turistico-culturale (Esperto nella valorizzazione e nella gestione dei beni culturali e nel marketing turistico-culturale)”, organizzato dalle Facoltà di Scienze Politiche ed Economia.
La commissione, composta dal funzionario nominato dal Dipartimento regionale per la formazione professionale, arch. Michele Lacagnina, dal coordinatore del Master, prof. Francesco Trimarchi, dalla componente del Comitato scientifico, prof. Mariaenza La Torre, dal sindaco di Savoca in rappresentanza del mondo del lavoro, dott. Antonino Bartolotta, e con la partecipazione del responsabile amministrativo del Master con funzione di segretario, dott. Ignazio Siracusa, ha espresso la propria soddisfazione per i risultati raggiunti dagli allievi, che hanno dimostrato di aver maturato competenze tecniche, sensibilità umanistica e una vera cultura del turismo applicata al territorio. Particolarmente apprezzati i progetti e gli elaborati che hanno illustrato le concrete opportunità di rilancio e riqualificazione della Regione, nel segno della tradizione e dell’innovazione.
I partecipanti, laureati di diverse facoltà (Architettura, Economia, Lettere, Scienze della Formazione e Scienze Politiche), hanno seguito le lezioni di 40 professori universitari ed esperti, partecipato a convegni, visite guidate, e svolto stage e tirocini presso aziende ed enti pubblici. I 19 corsisti (Tindara Barbera, Rosario Bartolone, Daniela Bevacqua, Elisa Cerrito, Valentina Cirinà, Giovanna Croce, Giulia D’Arrigo, Alessandra Fazio, Paola Labadessa, Barbara Landro, Maria Rita Lo Giudice, Domenico Lucchesi, Michele Mondello, Veronica Nicosia, Natalina Norella, Manuela Ragalmuto Coffa, Costanza Rizzo, Anna Spinella, Agnese Nunzia Sturiale), riceveranno l’attestato di partecipazione al Master, che dà diritto a 60 crediti formativi universitari, durante una solenne cerimonia che si svolgerà a ottobre nell’Aula Magna dell’Università.

Leave a Response