Mongiuffi, fulmine danneggia croce del campanile

MONGIUFFI MELIA – Durante il temporale con abbondante pioggia e una fitta grandinata che ieri ha interessato poco prima delle 18 anche la zona ionica del Messinese, un fulmine si è abbattuto sulla croce del campanile della chiesa parrocchiale di Melia, danneggiandola. La ”scarica” ha provocando anche l’interruzione di energia elettrica nella piazza San Nicolò, in via XXIV Maggio, in via Roma, e in un tratto di via Umberto I. L’energia elettrica è stata ripristinata dopo l’intervento di una squadra di operai dell’Enel. Tanta è stata la paura nel momento in cui il fulmine ha scaricato la sua potenza sulla croce che si trova sulla sommità del campanile. Danni sono stati riscontrati dal parroco Giuseppe Di Bella anche all’impianto di elettrificazione delle campane.
Negli altri paesi del versante ionico, dove in mattinata splendeva il sole, il temporale ha provocato parecchi disagi e notevoli danni alle colture a causa della caduta di chicchi di grandine di grosse dimensioni che hanno interessato pure i centri abitati e soprattutto le strade provinciali che collegano i paesi collinari alla marina. Nella tarda serata la situazione è tornata alla normalità.

Leave a Response