Area integrata dello Stretto, siglata l’intesa

MESSINA – Nella necessità e consapevolezza della conurbazione di Messina e Reggio Calabria, occorre promuovere concrete iniziative finalizzate all’attuazione di un progetto di Area Integrata dello Stretto, in cui la comunanza e la complementarietà di potenzialità e risorse, pongano in essere una significativa offerta per le popolazioni che vivono lungo le sponde dello Stretto. E’ una scelta che già nel 2003, durante il precedente mandato amministrativo, il sindaco di Messina, Giuseppe Buzzanca, e di Reggio Calabria, Giuseppe Scopelliti, avevano condiviso e che oggi, insieme al presidente della Provincia regionale di Messina, Nanni Ricevuto, hanno ribadito anche alla luce degli impegni sottolineati nella fase della campagna elettorale. Ed oggi Buzzanca e Ricevuto, incontrandosi a palazzo Zanca con il sindaco Scopelliti, hanno valutato un accordo di programma che sarà condiviso dalle Amministrazioni locali dello Stretto e sottoscritto in un vertice già fissato a palazzo Zanca per il prossimo 23 settembre.
 L’accordo previsto da Buzzanca , Scopelliti e Ricevuto, prevede, tra le strategie per il rilancio economico e la coesione sociale e territoriale, la mobilità integrata e lo sviluppo della logistica, sostenendo progetti finalizzati al rafforzamento dell’economia ed alla qualificazione del sistema delle infrastrutture. Il Programma Operativo 2007-13 è una occasione irripetibile affinché il governo nazionale, già nella fase di rimodulazione del Quadro comunitario di sostegno indichi questo obiettivo, definendo le risorse necessarie e gli strumenti di governance per attuarlo. Per il perseguimento degli obiettivi del progetto di sviluppo dell’Area dello Stretto, d’interesse interregionale, è necessario stabilire le coerenze con la programmazione nazionale ed europea. I documenti programmatici che hanno portato alla definizione del quadro comunitario 2007-2013 allo stato in sede di rielaborazione, prevedono Programmi Operativi Regionali e Programmi Multiregionali. L’accordo evidenzia quindi come si renda indispensabile la costituzione di un’Agenzia di sviluppo territoriale (modello agenzia autonoma/in rete), finalizzata a sostenere le opportunità di sviluppo e la promozione del territorio dell’area dello Stretto, mediante la valorizzazione turistico ambientale, piattaforma logistica costiera e difesa idraulica. Sulla base di queste considerazioni, si concorda quindi sull’importanza strategica dell’Area dello Stretto nel quadro dell’integrazione tra programmazione economica e territoriale e sulla necessità del loro sviluppo in un’ottica interregionale, al fine di raggiungere gli obiettivi di competitività del sistema infrastrutturale dello Stretto di Messina con quelli italiano ed europeo. Le parti si impegnano ad operare nell’ambito di una stretta collaborazione istituzionale e tecnica per promuovere, mediante la costituzione di un’Agenzia territoriale per l’innovazione e lo sviluppo economico, forme di cooperazione e sinergia al fine di conseguire l’integrazione dell’Area dello Stretto. Viene quindi indicata una segreteria tecnica per produrre la documentazione necessaria per sottoporre al governo nazionale la necessità di attuare un progetto specifico aggiuntivo ai programmi operativi delle regioni Siciliana e Calabrese, da attuare con una sovvenzione globale da affidare ad una autorità di gestione specifica, quale l’agenzia di sviluppo territoriale dello Stretto. In merito ai collegamenti nello Stretto, nel corso dell’odierno incontro sono state poi ribadite le problematiche di trasporto ed attraversamento, con le carenti condizioni che hanno determinato questa estate rilevanti danni al turismo ed alla vivibilità delle città dello Stretto. Buzzanca, Scopelliti e Ricevuto hanno preannunciato un intervento forte su Rfi ed il Governo nazionale, per lamentare le condizioni di trasporto nello Stretto e per il quale si solleciterà anche il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Altero Matteoli, non escludendo anche la richiesta di dimissioni per l’Amministratore Delegato delle Ferrovie dello Stato, Mauro Moretti. Nell’ambito della razionalizzazione dei sistemi di trasporto è stato concordato poi un approfondimento sul tema SOGAS, società di gestione dell´aeroporto dello Stretto, che si terrà a Reggio Calabria ad ottobre. Nel quadro degli appuntamenti del centenario del sisma che colpì le due città dello Stretto, Buzzanca, Scopelliti e Ricevuto hanno poi concordato la promozione di un Evento la notte del 28 dicembre. Una Notte Bianca si svolgerà tra la sponda calabra e quella siciliana, con uno scambio continuo delle popolazioni messinese e reggina, che attraverseranno lo Stretto su navi che faranno la spola, per permettere lo scambio di partecipazione. Le campane di tutte le chiese delle città dello Stretto, alle 5.20 suoneranno a festa, proprio per sottolineare la volontà di rinascita e di obiettivi futuri.

 

Leave a Response