Furci. Rifiuti ingombranti, via alla raccolta

CARMELO CASPANELLO

FURCI SICULO. “Più che vie di un paese turistico, queste sembrano a volte angoli di… terzo mondo”. Vanno giù pesante i residenti ed i vacanzieri che hanno scelto Furci per trascorrere le ferie. Il quadro che balza agli occhi, in particolare in periferia, ma anche sul lungomare, è desolante: frigo, lavatrici, televisori, materassi e rifiuti ingombranti di ogni genere vengono lasciati accanto ai cassonetti trasgredendo ogni elementare regola di civiltà. Impossibile smaltirli attraverso la normale raccolta, effettuata con il compattatore del Comune. L’incresciosa situazione è stata vagliata in questi giorni al palazzo municipale dal sindaco Bruno Parisi e dall’assessore all’Igiene Francesco Foti, insiediatisi insieme al resto dell’amministrazione da pochi mesi. “Nel corso dell’estate – ha spiegato Foti – abbiamo dovuto affrontare una serie di disagi, compreso quello della raccolta dei rifiuti. Devo dire che la maggior parte della gente ha risposto ai nostri appelli, a partire da quello che stabiliva il deposito dell’immondizia dalle ore 19. Qualcosa, però, non ha funzionato per ciò che concerne i rifiuti ingombranti”. Ed è proprio per questo motivo che gli amministratori furcesi hanno ripristinato il servizio di raccolta dei rifiuti solidi ingombranti, del quale potrà usufruirne ogni cittadino. Le modalità sono state rese note attraverso un avviso. Quanti avranno bisogno del servizio dovranno semplicemente chiamare in municipio e parlare con i responsabili dell’ufficio tecnico manutentivo. “In tempi rapidi – specifica l’assessore Francesco Foti – gli verrà comunicato il giorno e l’ora in cui gli addetti, con automezzo comunale, si recheranno a domicilio per lo smaltimento dei rifiuti in argomento”. Gli ingombranti saranno temporaneamente depositati nell’Isola ecologica che sorge all’interno della Zona artigianale, a monte del centro abitato. Questo sito rimarrà aperto tutti i giorni feriali dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 10. In quest’ora i cittadini possono recarsi direttamente all’Isola ecologica e provvedere personalmente allo smaltimento degli ingombranti, con l’ausilio di un dipendente del Comune. “L’obiettivo – ha concluso l’assessore all’Igiene e Sanità Francesco Foti – è quello di ridare decoro da subito al centro urbano. Ovviamente è necessaria la collaborazione dei cittadini e di quanti trascorrono le vacanze a Furci, chiamati a seguire le procedure stabilite, regole minime per mantenere dignitosa l’immagine del nostro paese”.

Leave a Response