Rifiuti fuori dai centri abitati nel mirino

MESSINA – L’assessore provinciale all’Ambiente, Pietro Petrella, per risolvere il problema della rimozione dei rifiuti illegalmente abbandonati sul suolo all’esterno del perimetro dei centri abitati dei Comuni della provincia, anche a. seguito di numerose richieste e segnalazioni da parte di sindaci o di associazioni di cittadini, ha convocato presso i propri uffici i responsabili delle società, d’ambito competenti per territorio. Hanno partecipato alla riunione, oltre all’assessore: Armando Cappadonia (dirigente Dipartimento Ambiente); Carmelo Rasconà (funzionario Dipartimento Ambiente); Calogero Gullotti, amministratore delegato ATO 1; Santo Gangemi, amministratore delegato ATO 2;  Leonardo Racco ed Alessandro Di Tommaso presidente e amministratore delegato ATO 4. L’assessore Pietro Petrella pur constatando l’articolata e complicata normativa esistente in questo settore ed essendo convinto che la competenza non è esclusivamente della Provincia regionale, ha sottolineato la sua volontà e dell’Amministrazione di voler effettuare un intervento straordinario per la rimozione dei rifiuti di cui si tratta. A tale scopo, poiché le Società d’ambito svolgono già l’attività di raccolta e smaltimento rifiuti nei vari comuni e poiché la Provincia è socio delle stesse società, ha chiesto che il servizio venga effettuato dai rispettivi ATO. Tutti i responsabili degli ATO si sono dichiarati disponibili a collaborare con la Provincia ed a effettuare, previo sopralluogo congiunto con tecnici dell’Assessorato all’Ambiente e con personale della Polizia provinciale, interventi finalizzati alla soluzione del problema.

Leave a Response