Messina, aumentano i candidati a Medicina

MESSINA – E’ in  aumento a Messina il numero dei candidati ai test di accesso a Medicina e Chirurgia, Veterinaria e alle Professioni sanitarie. Il trend registrato per l’anno accademico 2008/09, vede 4.740 domande rispetto alle 4.506 dello scorso anno. E’ soprattutto il corso di laurea di Odontoiatria ad avere il maggior numero di concorrenti con 559 domande a fronte delle  501 dello scorso anno, ma anche tra le Professioni sanitarie il trend è positivo  con Infermieristica che vede 1255 candidati quest’anno  a fronte dei 1123 dell’anno precedente e Tecniche di radiologia medica, per immagini e radioterapia con 201 domande contro le 126 dello scorso anno. La Facoltà di Medicina Veterinaria vanta inoltre ben 399 aspiranti veterinari rispetto ai 345 dell’anno precedente.
Il Rettore, prof. Francesco Tomasello, assistito dal dr. Vincenzo Santoro, Direttore Amministrativo facente funzioni dell’Università, ha riunito, oggi, le commissioni di Medicina e Chirurgia, Odontoiatria, Professioni Sanitarie e Veterinaria designate al controllo dello svolgimento delle prove di ammissione ai relativi corsi di laurea che si svolgeranno al Policlinico, nei padiglioni della Fiera di Messina e alla Facoltà di Veterinaria.
Su richiesta del Rettore, il Prefetto ha invitato il Questore, che ha aderito di buon grado, e gli uffici di polizia a svolgere un ruolo di qualificato supporto per il corretto svolgimento delle prove di ammissione.
La prova di ammissione, basata su un testo unico predisposto dal MIUR sarà effettuata nello stesso giorno su tutto il territorio nazionale, il 3 settembre per il corso di laurea in Medicina e Chirurgia , il 4 settembre per il corso di laurea in Odontoiatria, il 9 settembre per i corsi delle Professioni sanitarie e il 5 settembre per il corso di laurea in Medicina Veterinaria.
La ripartizione dei candidati nelle varie aule sarà determinata, come da prescrizione ministeriale, secondo criteri anagrafici. Il compito delle commissioni è quello di garantire la regolarità delle procedure, dal momento che i test sono predisposti dal Ministero e arrivano a Messina in plichi sigillati.
E’ stato richiesto alle Autorità competenti di poter utilizzare nelle aule che ospiteranno le prove sistemi di schermatura per evitare l’uso improprio di cellulari e supporti elettronici.

Leave a Response