Unione dei Comuni, si elegge il presidente

S. TERESA – Dopo una lunga e forzata pausa torna finalmente a riunirsi il Consiglio dell’Unione dei comuni delle Valli Joniche dei Peloritani. La seduta è in programma lunedì, 25 agosto, alle 18.00 nei locali di Villa Crisafulli-Ragno a Santa Teresa di Riva. Questo l’ordine del giorno: Lettura e approvazione dei verbali della seduta precedente; Giuramento dei neo consiglieri nominati in rappresentanza dei Comuni facenti parte dell’Unione a seguito delle elezioni amministrative del giugno 2008; Elezione del presidente del consiglio dell’Unione; Presa atto del recesso dall’Unione dei comuni di Alì, Alì Terme, Nizza di Sicilia e Fiumedinisi. Argomenti caldi dunque per il Consiglio dell’Unione che prova a ripartire dopo i passi falsi registrati nei mesi scorsi quando era naufragato il tentativo di approvare il nuovo Statuto. Le modifiche, tra le altre cose, avrebbero portato alla diminuzione dei seggi (da 54 a 36) e al prolungamento del mandato del presidente della Giunta dell’Unione (da 6 a un massimo di 18 mesi). Ci sarebbero volute tre votazioni consecutive e invece l’assemblea si è fermata alla seconda e poi ha alzato bandiera bianca per assenza del numero necessario di consiglieri per l’approvazione del nuovo statuto. Adesso si riparte dal giuramento dei nuovo consiglieri nel frattempo scelti dai Comuni dove si è votato nello scorso giugno. Toccherà poi eleggere il nuovo presidente, visto che l’uscente Nino Muscarello non è più amministratore di Alì Terme e quindi non può ricoprire il delicato incarico. Ancora incertezza sul nome del suo successore. Sul tavolo c’è anche la questione del recesso da parte dei Comuni di Alì, Alì Terme, Fiumedinisi e Nizza che sotto la spinta dell’on. Cateno De Luca hanno scelto di lasciare l’Unione a 18 e farne una più piccola a quattro. Si discuterà infine dell’incarica di presidente della Giunta della Unione. L’uscente, il sindaco di S. Alessio, Giovanni Foti, ha esaurito il suo mandato. Probabile, il suo nome circola ormai da mesi, che l’importante incarico venga affidato al sindaco di Antillo Antonio Di Ciuccio.

Leave a Response