Messina. Tentato omicidio, tre in manette

MESSINA – Tre persone sono state arrestate dalla polizia nel capoluogo peloritano. Devono rispondere di sequestro di persona e tentato omicidio per l’aggressione subìta da un ventenne sui colli San Rizzo. Secondo la ricostruzione degli inquirenti, il 20enne viaggiava su un motorino quando è stato avvicinato da una Lancia  Y 10.
Dalla vettura sono scese quattro persone che dopo averlo aggredito lo hanno caricato sull’auto e trasportato sui colli, dove hanno iniziato a colpirlo con un taglierino e con un coltello ferendolo alla gola. Convinti di averlo ucciso, i malviventi hanno abbandonato il corpo lungo la Ss 113 che collega Villafranca a Messina.
A soccorrere il giovane sono stati alcuni agenti della guardia forestale in servizio nella zona. La vittima è stata trasportata con l’elisoccorso all’ospedale “Papardo” dove gli sono stati applicati 70 punti di sutura. Le sue condizioni non destano preoccupazione.
In carcere sono invece finiti: Giuseppe Cannavò, 22 anni; Giovanni De Luca, 19 anni e Giuseppe Marotta, 44 anni, tutti già noti alle forze dell’ordine. Alla base dell’aggressione ci sarebbe un regolamento di conti all’interno del gruppo criminale, del quale farebbe parte anche la vittima. Un quarto soggetto è ricercato.

Leave a Response