TaoArte. Standing ovation per Lorin Maazel

TAORMINA – Venti minuti di interminabili applausi del pubblico del Teatro Antico hanno reso omaggio ieri sera alla straordinaria performance di Lorin Maazel e l’Orchestra Symphonica Toscanini nella seconda delle cinque serate dedicate da Taormina Arte alle Nove sinfonie di Beethoven. La seconda e la quinta sinfonia hanno sancito l’ennesimo appuntamento di successo del ciclo voluto e sovrinteso dal direttore artistico della sezione Musica di TaoArte, Enrico Castiglione – che è anche il regista dei cinque concerti. Sontuoso, ancora una volta, il concerto diretto a Taormina da un Maazel in gran forma, ispirato e impeccabile nell’esaltare toni e ritmi di ogni nota delle sinfonie di Ludwig van Beethoven. Le esecuzioni di eccelso livello e straordinario fascino interpretativo hanno cosi ricevuto un’autentica standing ovation della platea del Teatro Antico. Si consolida l’amore autentico tra il maestro Maazel e la località siciliana della quale la bacchetta d’oro ha detto già prima di salire sul palco: “Taormina è meglio di Salisburgo”. In un Teatro esaurito Lorin Maazel ha mostrato tutte l’incredibile talento e l’autoritaria intensità del suo repertorio, che da anni lo hanno consacrato numero uno nel mondo. A coadiuvarlo in modo prefetto gli ottimi musicisti della Simphonica Toscanini. Questa sera il terzo appuntamento al Teatro Antico con la Quarta e Sesta sinfonia, la Pastorale. 

Leave a Response