Taormina. “Non confermato” il segretario Alligo

TAORMINA – E’ l’intera macchina burocratica di Palazzo dei Giurati ad essere finita sotto la lente d’ingrandimento della Giunta municipale e del Consiglio comunale. L’atto di “non conferma” del segretario generale del Comune, Santi Alligo (in attività dal 1979), è da considerare solo il primo passo di quello che è già stato etichettato come un “autunno caldo, anzi caldissimo”.  I segnali, in questo senso, non mancano certo. Solo nei giorni a cavallo di ferragosto, infatti, sono state interrotte le riunioni, coordinate dal sindaco Mauro Passalacqua, avviate proprio per verificare la funzionalità dei singoli settori della burocrazia comunale e la “caratura” dei singoli uffici. Riprenderanno quanto prima. La nuova amministrazione e la maggioranza di riferimento, così come anticipato in campagna elettorale, vogliono rendere più funzionali i servizi anche rivedendo la struttura dei settori operativi.  Questo vuol dire che, come primo atto (anzi il secondo, dopo la non conferma del segretario Alligo) l’amministrazione varerà un provvedimento di rotazione degli incarichi dirigenziali. Solo dopo aver determinato quello che si può già annunciare come un vero e proprio terremoto, sarà agevole mettere mano alla sistemazione della struttura e, come pare essere molto probabile, alla creazione di altri “centri operativi” e di nuovi uffici.
Tutto dovrebbe iniziare immediatamente dopo l’insediamento del nuovo segretario comunale che, istituzionalmente, è il vertice dell’intera macchina comunale. Santi Alligo, per esempio, oltre che il ruolo di “notaio” di Palazzo dei Giurati, ha gestito, come dirigente, il Settore 1 della burocrazia comunale, quello che comprende la maggior parte degli uffici amministrativi.
A proposito di strutture da creare, si parla, con sempre maggiore insistenza, di un “Ufficio Turismo” che nel Comune di Taormina –città turistica per antonomasia- non è mai esistito. Al nuovo ufficio verrebbe affidato il compito, sotto le direttive dell’assessore al ramo, di mantenere i contatti con gli operatori e di tenere le fila dei programmi d’intrattenimento ed i cartelloni di spettacoli.  Si ipotizza, anche, la creazione di un ufficio al quale affidare la “comunicazione e l’informazione”, vale a dire il compito di migliorare e tenere aggiornato il sito Internet comunale che è  da considerare una sorta di biglietto da visita della città e strumento insostituibile per tenere informati i cittadini su quanto produce il Palazzo comunale, in particolare delibere di giunta e consiglio comunale, ordinanze, aliquote delle tasse e tributi locali.

Leave a Response