Letojanni. Due interrogazioni al sindaco Mauro

LETOJANNI – Piazza Cagli e i lavori di realizzazione della strada di accesso alla contrada Ciriolo-Via Monte Bianco sono l’oggetto di due interrogazioni presentate al sindaco di Letojanni, Gianni Mauro, dai consiglieri di opposizione. Nella prima i consiglieri di minoranza interrogano il sindaco per sapere “se è a conoscenza che Piazza Cagli, nella parte interessata ai lavori di ampliamento e ristrutturazione del Palazzo Polifunzionale, a seguito della messa in disponibilità all’uso pubblico e quindi frequentato soprattutto da bambini, è in completo stato di abbandono e piena di scarti derivanti dai cicli di lavorazione oltre che di sporcizia e se intende provvedere a renderlo sicuro specie dal punto di vista igienico-sanitario.” Nella seconda interrogazione, più articolata, i consiglieri Carmelo Bucceri, Geri Muscolino, Giovanni Interdonato, Salvatore D’Allura e Anna Bene, interrogano il sindaco Mauro per sapere “se le opere di realizzazione della strada di accesso alla contrada Ciriolo – Via Monte Bianco sono conformi al progetto esecutivo o se, in corso d’opera, sono stati elaborati progetti di variante”. Inoltre i cinque di minoranza chiedono al sindaco “se non ritiene che la barriera di guardrail installata nella corsia di decelerazione e di accelerazione all’imbocco con la S.S. 114 possa rappresentare un grave pericolo per i mezzi che procedono nel senso di marcia Messina-Catania per effetto dei punti estremi di aggancio della struttura in acciaio. Tali punti – scrivono i consiglieri – posizionati al centro della curva, rappresentano un serio pericolo specie per i mezzi a due ruote che per un qualunque caso di sbandamento o scivolamento – anche per effetto del terriccio portato sulla sede stradale ad ogni poggia – rappresentano una reale punta da impatto.
L’interrogazione prosegue con alcuni punti aperti: “Dove pensa – scrive ancora l’opposizione – di spostare la fermata dei pullman di linea ritenuto che là dove era esistente oggi è impossibile accedervi per la presenza della barriera installata. L’opposizione chiede inoltre di sapere “se, nel completamento dell’opera, è prevista la realizzazione del percorso pedonale che permetta il collegamento tra la via Monte Bianco-Ciriolo con il sottopasso appositamente ristrutturato di via Valdastico anche in dipendenza della strettoia creata nella pista di invito con la posa del guardrail. E se, infine, il sindaco “non ritenga che la realizzazione di tale opera sia in contrasto con le norme di sicurezza del codice della strada”.

Leave a Response