TaoArte, tutto esaurito per la Tosca

TAORMINA – La Tosca in scena domani sera per Taormina Arte è già sold out. Tutto esaurito per il capolavoro operistico che dalle ore 21.30 regalerà ai 4 mila 500 spettatori del Teatro Antico una serata di straordinarie emozioni.  E’ con questa significativa premessa che è stato presentato ieri lo spettacolo  che verrà poi replicato domenica sera e che soprattutto riporterà dopo tanti anni Taormina al centro della scena internazionale. Richieste da tutta Europa per assistere alla Tosca, in programma nell’ambito della sezione Musica del cartellone estivo di Taormina Arte, diretto da Enrico Castiglione, che sarà tra l’altro il regista dell’opera.  Alla conferenza stampa di presentazione della Tosca erano presenti il sindaco di Taormina, nonché presidente del Comitato Taormina Arte, Mauro Passalacqua, e poi proprio il maestro Castiglione, l’assessore provinciale alla Cultura, Mario D’Agostino. Con loro c’era Eugene Kohn, che sarà il direttore d’orchestra della Tosca, e alcuni degli artisti di fama mondiale che interpreteranno il testo pucciniano: Martina Serafin, Alessandro Guerzoni e Renato Bruson. Sul palco del Teatro Antico, ricordiamo, oltre a Martina Serafin (Tosca), Alessandro Guerzoni (Angelotti) e Renato Bruson (Scarpia), ci sarà il grande Marcello Giordani (Cavaradossi), Angelo Nardinocchi (Sagrestano) Aldo Bruni (Spoletta). Ad accompagnarli, in questo nuovo allestimento della Tosca l’Orchestra Teatro Vittorio Emanuele Messina, il Coro Lirico Francesco Cilea, con direttore del coro Bruno Tirotta, e il Coro di Voci Bianche “Progetto Suono”. L’opera in tre atti di Puccini verrà proposta in quello che si preannuncia un fantastico connubio tra la rappresentazione stessa e lo scenario del Teatro Antico, sublime cornice del testo ambientato a Roma nel Giugno 1800. Taormina Arte prepara “l’abito da sera”, quello delle grandi occasioni, per consacrarsi al centro della ribalta italiana ed estera, nella location ideale di un’eccellenza artistica che sarà di irresistibile richiamo turistico per l’intera Sicilia. “Siamo certi di poter offrire al pubblico di Taormina un grande spettacolo – ha detto Eugene Kohn – e personalmente devo dire che mi sono davvero innamorato di questa città. Dei suoi paesaggi incredibili, della sua gente e delle sue granite. Taormina. Questa Tosca ha davvero un cast di primo livello. E probabilmente se anche le Nove Sinfonie di Beethoven verranno dirette qui dal maestro Lorizn Mazeel, credo sia merito del suo rapporto di amicizia con Enrico Castiglione e anche del fatto di trovarsi in un luogo cosi incantevole. In questo momento i festival più ricchi del mondo invidiano Taormina e Taormina Arte. A partire da Salisburgo”.   E dall’Austria arriverà a Taormina, per assistere alla Tosca, una delegazione del Festival di Salisburgo, con in testa il soprintendente. “E’ bello poter lavorare a Taormina – ha detto Martina Serafin – e vogliamo regalare al pubblico delle autentiche emozioni”. “Siamo pronti per questa Tosca – ha aggiunto Renato Bruson – e sarà certamente un evento di assoluto livello”.  A poche ore ormai dalla messa in scena, c’è dunque un clima d’eccezione che da molte tempo ormai non si registrava a Taormina.  Sono numerose anche le personalità dello star system italiano ed estero che assisteranno alla Tosca. Molti di loro hanno già contattato il direttore artistico Castiglione per congratularsi della produzione che verrà proposta a Taormina ed eloquente è stata, in tal senso, una telefonata nella quale il grande tenore Placido Domingo ha testimoniato allo stesso Castiglione che “la Tosca a Taormina si avvarrà di un cast straordinario e di questo evento si parla in questi giorni in tutta Europa come uno dei momenti artistici in assoluto più importanti dell’estate nel vecchio continente”. L’opera lirica torna quindi superba protagonista e potente attrattiva della programmazione di Taormina Arte.

Leave a Response