Ospedale Sirina. Critiche a Briguglio e Currenti

TAORMINA – Importanti novità quelle rese note dal sindaco di Taormina, Mauro Passalacqua che, nel corso di una conferenza stampa, ha parlato nella sua qualità di primo cittadino del comune capo fila del Distretto Sanitario Taormina dell’ASL n. 5 di Messina. Ha, anche, mosso pesanti critiche politiche al parlamentare nazionale Carmelo Briguglio ed all’onorevole Currenti. Le novità riguardano il servizio di Emodinamica dell’Ospedale S. Vincenzo e la Guardia Medica. “Contrariamente a quanto pubblicato da un quotidiano – ha detto Passalacqua – non è assolutamente vero che il reparto sta per essere chiuso in maniera definitiva. Ho avuto conferma da parte dei vertici dell’ASL che, invece, tutto resta così. Al momento, non esiste alcuna iniziativa destinata a bloccare il servizio che, nel tempo, si è dimostrato di grande utilità per l’utenza ed in grado di intervenire tempestivamente e con grande professionalità. Sono centinaia le persone che, in presenza di infarto, sono state salvate. Ora, si tratta di confermare il tutto con un decreto regionale che fissi la situazione. In attesa di un provvedimento del genere, Emodinamica continuerà ad operare”. Secondo Passalacqua, invece, i comuni del comprensorio e gli utenti debbono temere per altri tagli che la Regione starebbe per varare. “Nel piano di rientro delle spese per la Sanità in Sicilia comporterà la chiusura  di numerosi presidi del 118, la riduzione dei posti letto negli ospedali pubblici e nelle cliniche convenzionate nelle oltre che la riduzione delle risorse per numerose attività convenzionate”. Come dire , a proposito di sanità, bisogna aspettarsi di peggio, molto peggio. 
Per quanto riguarda la Guardia medica, chiusa nel quadro di una ristrutturazione regionale del servizio, il sindaco di Taormina ha dichiarato che: “In pratica il servizio  notturno per tutti i taorminesi è, nei fatti, ancora operativo. In caso di bisogno –ha spiegato- possono fare riferimento alla guardia medica di Castelmola il cui numero telefonico è 094228256. Comunque, gli utenti di Taormina possono chiamare il numero della Guardia di Taormina che è sempre attivo. La chiamata sarà, automaticamente, dirottata su Castelmola”.
Secondo Passalacqua, il “caso Taormina” sarebbe destinato ad essere riaperto nel corso della settimana. “Ho appuntamento a Palermo, giovedì, con il presidente Raffaele Lombardo che, per telefono, mi ha già comunicato che il piano di riduzione delle guardie mediche sta per essere rimodulato. In questa fase, chiaramente, faremo sentire le ragioni di Taormina che riguardano la particolare situazione della città, per quello che, per la presenza di quasi 4 milioni di turisti l’anno, per la sua notorietà. Questa è una città che ha bisogno di un servizio di assistenza sanitaria efficiente e continuativo. La guardia medica ha, in questa ottica, una posizione strategica”. 
Passalacqua, nel corso della conferenza stampa ha ricordato quali sono stati i criteri che hanno portato alla chiusura precisando che la Regione, nel rispetto delle pressanti richieste del governo nazionale, ha tagliato la guardia di Taormina perché, sul territorio, è presente un presidio ospedaliero. “Taormina –ha detto polemicamente- rientrava nei punti del programma. Non è assolutamente vero, invece, che si è in presenza di uno sgarbo al sindaco Passalacqua. Tanto è vero che, adesso, esistono i termini per una revisione”.
Subito dopo la stoccata politica nei confronti degli onorevoli Briguglio e Currenti. “Dove erano loro quando, Taormina a fine 2007, ha combattuto per non far chiudere il servizio di Emodinamica del San Vincenzo e, quando, ora si è posto il problema della guardia medica? Certamente non erano presenti agli incontri che si sono svolti a Palermo. La chiusura della guardia medica fu decisa, quando Currenti era deputato di maggioranza. Ora i due onorevoli sferrano attacchi alla mia attività di sindaco ma lo fanno sapendo di dire cose inesatte.  In ogni caso la decisione finale, del 22 giugno scorso, fu adottata quando Briguglio era deputato nazionale e Currenti deputato regionale. Nessuno dei due ha pensato di intervenire incisivamente e personalmente”.

Leave a Response