Tennis, S. Teresa conquista salvezza in D2

S. TERESA DI RIVA – Con una netta affermazione sul T.C. Capo D’Orlando, il T.C. Junior di Santa Teresa di Riva ha raggiunto la matematica salvezza nel Girone “B” del Campionato Regionale di Tennis di Serie “D2”. L’incontro si è concluso,con il punteggio di 4 a 0. Il primo a scendere in campo è stato Pippo Oteri che con il punteggio di 6/1 6/2 si è sbarazzato di Alberto Costantino. A seguire Claudio Armellini ha regolato con il punteggio di 7/5 6/2 Basilio Musca.A chiudere i singolari, il capitano Giuseppe Scarcella  che ha battuto il piu’ quotato Salvatore Gasparo 6/4 6/4. In entrambi i set l’equilibrio regnava sovrano fino al quattro pari,la dove Scarcella prendeva dei rischi giocando un tennis d’attacco spettacolare, che gli permetteva di breccare il suo avversario nei games decisivi, sia nel primo che nel secondo set,portandolo alla vittoria finale dopo due ore di gioco.L’incontro si concludeva con il doppio,vinto sempre dai santateresini Scarcella Oteri sulla coppia Gasparo Musca con il punteggio di 6/2 6/3.A meno di clamorose sorprese, il T.C. Junior ottiene,per il secondo anno consecutivo, la meritata permanenza nel Campionato di serie “D2”,senza disputare i Play-Out.
A fine partita era grande la soddisfazione del Presidente del sodalizio jonico Dott.Angelo Casablanca: ” Abbiamo disputato un grande campionato se si pensa che la rosa di cui disponiamo è veramente rimaneggiatissima, ma con tutto cio’ facciamo sempre miracoli ormai da parecchi anni,voglio ringraziare i ragazzi da Pippo Oteri a Claudio Armellini ed Andrea La Valle, che con impegno e serieta’ hanno onorato il nome della societa’ in questo campionato, mentre per il Capitano Scarcella mi riservo un elogio a parte, visto oltre il legame affettivo che ci lega,il suo grande attaccamento alla Societa’ in questi 23 anni,in cui abbiamo disputato tutti i campionati federali dalla Seri “C” alla “D1” ed oggi la “D2”,nei quali è stato sempre presente soprattutto nei momenti piu’ difficili,a differenza di altri che per ragioni opportunistiche vedendo la nave quasi affondare hanno preferito nuovi lidi.Ma grazie a gente come il nostro Capitano, che con prestazioni negli anni sempre piu’ convincenti e determinanti,questa nave non è affondata e spero possa mantenersi a galla il piu’ a lungo possibile.

Leave a Response