Taormina, domani grande festa per il neo sindaco

TAORMINA- Con una grande festa popolare, domani venerdì 27 giugno, a partire dalle 21,00, i gruppi politici che hanno appoggiato la candidatura del sindaco Mauro Passalacqua, festeggeranno la vittoria elettorale. Sarà festa grande, festa vera. Sarà organizzata in piazza Von Gloeden, quella che ogni mercoledì ospita il mercato settimanale. Invitati non solo i cittadini che hanno votato per Passalacqua. I tempi delle contrapposizioni ideologiche e politiche, ora, sono da considerare cancellati. Non è più tempo di scontri. E’ tempo di confronti, di amministrazione, di discussione. Si comincia con la festa di domani che, nell’intento degli organizzatori, vuole essere qualcosa come un grande abbraccio: tutti insieme per amministrare la città. Subito dopo, anche prima della composizione della Giunta comunale, si dovrà fare sul serio per garantire ad una Taormina che mostra un’immagine appannata di poter riprendere fiato. I problemi sul tappeto sono tanti e molto gravosi. Per questo, il nuovo sindaco è stato costretto a mettere le mani nella macchina burocratica per fronteggiare alcune emergenze. Per affrontare i temi del programma elettorale, invece, pare intenzionato ad aspettare sino alla scelta degli uomini che dovranno fare parte della sua squadra.
Per domani, Passalacqua, si è ritagliato un momento di relax per incontrare in piazza gli uomini che lo hanno seguito nel suo tentativo di scalata a Palazzo dei Giurati, i suoi elettori ed i cittadini. Domani, quindi, sarà tempo di brevi discorsi, d’applausi, d’abbracci ma anche di “rustici”, pasticcini, vino e bibite varie. Sarà, semplicemente, un momento di festa.
Intanto continuano gli incontri politici per definire governo e sottogoverno e per dare alla città un’amministrazione attiva, pronta a dare risposte.
Sull’altro fronte, quello dell’opposizione, così come venuta fuori a seguito della conta delle schede elettorali, invece, è tempo di riflessioni. Carmelo Briguglio ed i suoi continuano ad incontrarsi per varare la strategia da adottare per incalzare, controllare l’amministrazione. “Un’amministrazione –dice Briguglio- che deve governare in base alle indicazioni del programma che è stato illustrato in campagna elettorale. Per quanto ci riguarda, i nostri rappresentanti in Consiglio comunale condurranno un’opposizione determinata. Non dico che vareremo un governo ombra ma qualcosa di simile si. Ci stiamo attrezzando per seguire con estrema attenzione i prossimi cinque anni dell’amministrazione comunale del sindaco Mauro Passalacqua. Ma sarà interessante verificare quale respiro avrà il nuovo governo comunale e vedere se, effettivamente, durerà cinque anni. Noi saremo, in ogni momento, pronti a mettere in evidenza le contraddizioni di una coalizione variegata ed innaturale. Per quanto mi riguarda –aggiunge Briguglio- sarò sempre presente in città e nel comprensorio che è, certamente, lo scenario di riferimento naturale sul quale si deve organizzare il futuro di Taormina. Per seguire l’attività dell’amministrazione comunale e quella del nostro gruppo d’opposizione, ho confermato, per i prossimi sei anni, l’affitto della sede nella quale è stato organizzato il comitato elettorale”.

Leave a Response