DOPO ELEZIONI, NECESSARIO INDIVIDUARE PRIORITA’

MESSINA – La vittoria del centro-destra alle elezioni amministrative è un grande successo e una grande responsabilità da onorare al meglio delle nostre possibilità. Giuseppe Buzzanca sindaco di Messina e Nanni Ricevuto, Presidente della Provincia, sintesi di una ampia sinergia di forze politiche, avranno adesso  il compito di lanciare verso progressive conquiste i territori in cui viviamo, assicurando ai cittadini, alla gente, quel futuro migliore tanto auspicato. L’assoluta convergenza di tutti i partiti politici dell’area moderata, in sede di definizione di liste, candidature e programmi, finalmente ha prodotto a Messina e nella sua provincia, il conseguimento immediato di tutti i risultati.  In particolare nella città capoluogo il verdetto e’ straordinario, ribaltando un ordine delle cose col marchio del centro-sinistra di cui v’era grande volontà di liberarsi, seppure in una situazione di competizione elettorale difficilissima. La vittoria al primo turno e’ eloquente, netta e di prospettiva. Alcuni passaggi politici di consiglieri comunali, negli ultimi mesi, dal centro-sinistra al centro-destra, alla luce dei risultati, sono stati importanti e determinanti.  Pdl, Udc, Mpa e formazioni minori continueranno il dialogo e la concertazione nei prossimi mesi a anni, nello spirito di quell’unita’ sostanziale, autentico patrimonio da non disperdere mai. La formazione delle giunte, comunale e provinciale, non potrà che essere compiutamente espressiva di tutte le aree politiche, di cui in particolare sono referenti i deputati nazionali e regionali. L’unita’ e l’omogeneità e’ stata avvertita e premiata dagli elettori, i quali hanno anche considerato l’opportunità e l’utilità di rendere parallelo il quadro politico di maggioranza  locale, al comune e alla provincia, con il colore e  gli schieramenti del governo regionale e nazionale.
Questo allineamento potrà sortire grandi benefici politici sociali ed economici se sapremo lavorare in armonia e dialettica attiva, valorizzando la specificità dei ruoli e delle competenze diverse.
Il centro-destra messinese ha grandi energie personali dal livello nazionale a quello locale che saranno messe a frutto per il beneficio della comunità.
Da questo momento bisognerà calarsi nell’individuazione delle priorità amministrative coniugando il presente con quel disegno di ampie prospettive di sviluppo delineato in campagna elettorale.
Unica nota stonata e preoccupante la gestione lenta, farraginosa e confusa dei dati elettorali, dallo spoglio nei seggi ai diversi gradi di controllo, inaccettabile per gli effetti che sta determinando. Nell’auspicare la massima velocità e trasparenza e’ ovvio che bisognerà individuare strumenti e normative per evitare repliche di questi incredibili episodi.

Leave a Response