Nastri d’argento dedicati a vittime del lavoro

TAORMINA – Nastri d’Argento dedicati a Dino Risi e da Taormina, aspettando la Notte delle stelle del cinema italiano, un momento di riflessione dopo il tragico incidente sul lavoro che ha colpito la Sicilia e in particolare la provincia di Catania: in omaggio alle vittime di Mineo il Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani anticipa infatti la consegna dei Nastri, questa mattina, con una proiezione speciale. E’ il film di Daniele Segre Morire di lavoro, realizzato e prodotto dal regista con il sostegno del Piemonte Doc Film Fund e la collaborazione del Sindacato Costruzioni CGIL: “è un viaggio filmato che mette drammaticamente a fuoco” spiega il presidente del Sngci Laura Delli Colli  ”proprio la realtà delle morti bianche aprendo l’obiettivo e i microfoni ai familiari dei tanti lavoratori morti sul lavoro soprattutto nei cantieri edili.”Con il flm di Segre, sempre questa mattina il Sindacato ripropone anche il documentario di Fabrizio Corallo su Dino Risi Una bella vacanza, regia di Francesca Molteni, prodotto da Didi Gnocchi. Proprio lo scorso anno in occasione della consegna di un Nastro speciale alla carriera a Dino Risi i giornalisti cinematografici lo avevano premiato con una menzione speciale ed è un buon motivo per rivederlo la scomparsa di Risi che a Corallo e alla Molteni aveva regalato una testimonianza preziosa e come sempre agrodolce, sulla vita e sul cinema.
Saranno comunque gli incontri dedicati ai vincitori dei Nastri speciali 2008- Carlo Lizzani, Vittorio Storaro e Giuliano Gemma- ad inaugurare la passerella dei premiati, quest’anno un Blu carpet intonato all’argento dei premi sul quale sfileranno i protagonisti di una stagione particolarmente felice ma anche i Nastri alla carriera e grazie alla Città di Taormina, un premio  speciale dedicato all’attrice Ida Di Benedetto  produttrice dei due film che “griffano”  ben due  riconoscimenti alla  carriera, Hotel meina, che ha festeggiato il ritorno dietro la macchina da presa di un grande maestro come Carlo Lizzani e il Caravaggio di Angelo Longoni con Alessio Boni, un successo sugli schermi internazionali, prossimamente in uscita anche nei cinema italiani, che celebra perfettamente il successo di un cinematographer da Oscar come Vittorio Storaro. Doppio anniversario, infine, per Giuliano Gemma che si avvicina meravigliosamente ai suoi primi settant’anni e ne compie proprio in questi giorni quaranta di carriera.
Grande attesa infine per i protagonisti di quest’edizione che sabato sera al Teatro Antico sarà registrata per andare in onda su Raiuno sabato 21 dopo la serata dei quarti di finale degli europei: una serata di grande cinema in tv condotta da Andrea Osvart con gli interventi di una serie di premiati e premiatori molto amati dal pubblico:  Carlo Verdone e Claudia Gerini che ritirano (con Aurelio de Laurentiis e con lo sceneggiatore Piero De Bernardi) il Nastro dell’Anno per Grande grosso e Verdone, Alessandro Gassman, Margherita Buy, Sabrina Ferilli, Toni Servillo, Kasia Smutniak e Antonia Liskova , Nastri europei dell’anno, e ancora Angela Finocchiaro,Paolo Virzì (regista del miglior film italiano 2008) premiato a sorpresa dalla sua “scoperta” Isabella Ragonese, Andrea Molaioli  miglior regista esordiente e il regista Ferzan Ozpetek in arrivo per premiare il produttore dell’anno Domenico Procacci. Tra i premiati in arrivo anche Sandro Petraglia, Daniele Luchetti, Arnaldo Catinari,Francesco Frigeri, Mirco Garrone. Premiatori, tra gli altri, saranno Alessio Boni (per Storaro),Alessandro Siani e Beppe Fiorello, molto amato in Sicilia dove, tra l’altro, è di casa il vincitore del nastro per la migliore colonna sonora, Paolo Buonvino che quest’anno ha battuto sorprendentemente, con Caos calmo, ben due premi Oscar Ennio Morricone e Nicola Piovani e sarà festeggiato, sabato a Taormina, anche dal Sovrintendente al teatro Massimo Bellini di Catania Antonio Fiumefreddo, che si prepara a consegnargli l responsabilità degli Eventi speciali dell’ente.

Leave a Response