Mongiuffi. L’Amministrazione ringrazia Fiorello

MONGIUFFI MELIA – In una puntata della trasmissione radiofonica “Viva Radio2” andata in onda nei giorni scorsi, Rosario Fiorello ha parlato del Santuario della  Madonna della Catena di Mongiuffi Melia. Dopo avere nominato la sorella Catena, ha infatti informato gli ascoltatori che si tratta di un nome usato nelle nostre zone, vista la devozione che c’è nei confronti della Vergine della Catena («Noi siamo molto devoti» ha detto lo showman), che si festeggia il primo maggio ed ogni prima domenica di settembre. E naturalmente, essendo lui originario di Letojanni, ha citato proprio il santuario di contrada Fanaca a Mongiuffi Melia, spiegando che ci si arriva dal bivio che parte dal centro di Letojanni e proprio su quella strada, in direzione Mongiuffi Melia, c’è la casa che apparteneva alla nonna dello showman  Catena D’Amore, che era originaria del piccolo centro collinare dove era nata e abitava prima di spostarsi a Letojanni.
“In relazione a ciò – ha dichiarato l’assessore al turismo Cosimo Barra – il sindaco e l’Amministrazione comunale hanno inviato una lettera di ringraziamento alla redazione di “Viva radio 2” da inoltrare allo showman nella quale si ringrazia lo stesso per aver menzionato il piccolo comune ed in particolare il Santuario della Madonna della Catena, fiore all’occhiello della nostra comunità e meta ogni anno di migliaia di fedele e turisti. Allo stesso tempo viste le radici che legano la famiglia Fiorello al nostro territorio il sindaco a invitato Fiorello a far da padrino e presenziare l’inaugurazione dello storico Palazzo Corvaja recentemente ristrutturato ed in fase di allestimento, che si terrà nel prossimo mese di novembre, inviando allo stesso anche dei gadget (libri, dvd, calendari,etc.) sul territorio della Valle del Ghiodaro”.

Leave a Response