Nizza, metanizzazione nel mirino della minoranza

NIZZA DI SICILIA – Metanizzazione nel mirino della minoranza che nei giorni scorsi ha presentato un’interrrogazione al sindaco, Giuseppe Di Tommaso, per avere chiarimenti in merito alla mancata adesione della cittadina jonica al piano che interesserà i Comuni del comprensorio, da Letojanni a Roccalumera. “Il Comune di Nizza –  fanno notare i consiglieri di “Insieme per voltare pagina” – ha scelto invece di ricorrere ad una via più costosa e difficile dal punto di vista logistico, che passa dalla zona tirrenica, attraverso Fiumedinisi e Monforte San Giorgio e che ad oggi non ha avuto sviluppi concreti”. Ritenendo la mancata metanizzazione un grave handicap per le famiglie e le piccole e medie aziende del territorio comunale, i consiglieri hanno interrogato il sindaco “per conoscere le motivazioni che hanno portato a suo tempo a non aderire al piano dei comuni jonici”. Infine l’opposizione ha chiesto di sapere se l’Amministrazione “considera  di progettare un piano con i comuni del Consorzio “Unione Nisana”, di cui fa parte anche il Comune di Nizza, sfruttando la possibilità di agevolazioni nei finanziamenti, che rientrano nel quadro del Programma generale di metanizzazione del Mezzogiorno”. L’interrogazione è stata inoltrata anche al presidente del Consiglio, Carmelo Rasconà, e al dirigente dell’area tecnica, Gianni Briguglio.

Leave a Response