Taormina, tribune dello stadio non omologate

TAORMINA – Continuano le proteste, da parte di dirigenti e tifosi delle diverse squadre calcistiche taorminesi, per il ritardo nell’omologazione della tribuna dello stadio «Valerio Bacigalupo». L’impianto sportivo, come si ricorderà, ha rifatto il «look» lo scorso anno, grazie a un finanziamento regionale proveniente dai residui di «Italia ’90». Oltre all’installazione dei seggiolini per il pubblico, è stato anche posato il manto in erba sintetica di ultima generazione e lo scorso 29 settembre lo stadio è stato inaugurato con la finalissima del «Trofeo del Mediterraneo». Gli sportivi della «Perla dello Jonio», però, finora sono stati costretti a guardare le partite delle formazioni locali da alcuni muretti o addirittura dalla terrazza sovrastante la tribuna coperta. A fine marzo, il dirigente dell’Ufficio tecnico comunale, Giovanni Gullotta, era intervenuto pubblicamente affermando che entro e non oltre il 15 aprile la tribuna sarebbe stata omologata. Ma, fino a ieri, in via Guglielmo Marconi, della Commissione provinciale di vigilanza non si è vista neanche l’ombra. Da alcune fonti ritenute attendibili, pare che l’iter burocratico sia ancora bloccato in un cassetto di Palazzo dei Giurati. Uno «schiaffo», questo, nei confronti del Taormina e del Trappitello calcio, che hanno meritatamente conquistato i play off nei campionati di Promozione e di Seconda categoria e che stanno regalando grosse soddisfazioni ai tifosi. 

Leave a Response