“Strisce blu” poco chiare, cittadino protesta

S. TERESA – “Strisce blu” poco chiare mietono “vittime” a S. Teresa di Riva. Un nostro ascoltatore ci ha segnalato, infatti, di essere incappato in una multa, per sosta senza il necessario tagliando, a causa dell’ambiguità della segnaletica orizzontale che delimita gli spazi a pagamento. Il cittadino aveva parcheggiato nell’area ritratta in foto, dove effettivamente il colore della striscia rimane a metà tra il bianco e il blu. Anzi, in verità, è più bianca che blu. La zona incriminata è quella del lungomare, tra il centro e la via Cimitero. “Subito dopo la striscia bianca – spiega il cittadino multato – vi era il segnale rettangolare con la freccia in basso (senza specificare se si trattava di inizio o fine), tenuto conto di tutta la segnaletica c’era un contrasto tra quella orizzontale e quella verticale”. Tra l’altro, nelle vicinanze c’è un’altra zona che presenta la stessa situazione. Solo che questa volta il blu prevale sul bianco. Paradossalmente, però, lì la sosta è libera. “È mai possibile che un cittadino – conclude il nostro ascoltatore – non abbia una segnaletica chiara ed inequivocabile?”. Nella fattispecie lo zelante cittadino, per risparmiare i soldi del parcheggio, credendo che la sosta fosse senza oneri negli spazi delimitati dalla striscia bianca, aveva, tralasciando i posti liberi che credeva a pagamento, fatto il giro dalla nazionale per poter, alla fine, beccare meglio la multa.

Leave a Response