Messina, quattro usurai finiscono in galera

MESSINA – Quattro arresti dopo la denuncia di un imprenditore messinese pressato da usurai per la restituzione di denaro avuto con interessi elevati. Le manette sono scattate ai polsi di Biagio Anzalone, 55 anni, accusato del reato di usura; di tentata estorsione e usura invece sono accusati i fratelli Santino e Antonino Interdonato, rispettivamente di 28 e 41 anni, e la moglie di quest’ultimo Amalia De Domenico. I provvedimenti cautelari sono stati disposti dal gip del tribunale di Messina Daria Orlando. L’imprenditore per problemi economici aveva chiesto un prestito, e si e’ trovato in poco tempo a dover restituire somme da capogiro.

Leave a Response