S. Teresa di Riva, commissariato l’Udc

S. TERESA DI RIVA. L’Udc, a S. Teresa di Riva, è stato commissariato. La decisione, giunta in seguito alle dimissioni dell’assessore ai Lavori pubblici Carmelo Sturiale, punto di riferimento del partito nella cittadina jonica, è stata comunicata la vigilia di Pasqua dal segretario provinciale, Michele Caudo, attraverso un comunicato stampa di poche righe. Sarà lo stesso segretario provinciale a reggere le sorti del partito fino al rinnovo delle cariche. Sturiale si è dimesso lo scorso venerdì in virtù di una vecchia condanna per fatti che risalgono al 1992, quando ricopriva la carica di assessore all’Urbanistica: prima di accettare la delega ai Lavori pubblici, conferitagli lo scorso 3 gennaio dal sindaco Alberto Morabito, avrebbe dovuto chiedere la “riabilitazione”. “Prendiamo atto delle dimissioni del signor Carmelo Sturiale…” esordisce il segretario provinciale dell’Udc, “i provvedimenti della magistratura devono essere sempre rispettati e bene ha fatto a dimettersi”. Michele Caudo ha quindi comunicato che “da questo momento l’Udc di S. Teresa di Riva è commissariato a garanzia di tutti gli iscritti. Ho deciso di seguire personalmente la vita politica e amministrativa del partito a S. Teresa di Riva e pertanto, fino al rinnovo delle cariche comunali, assumo direttamente l’incarico di commissario cittadino”. Il segretario provinciale ha anche annunciato che nei prossimi giorni chiederà un incontro al sindaco, Alberto Morabito, “per un esame della situazione locale”. Il primo cittadino, dopo le dimissioni di Sturiale, si è limitato a dichiarare che assumerà l’interim dei Lavori pubblici e che “la delega, al momento, non sarà conferita a nessuno”. Negli ambienti politici c’è fermento e si è appreso da indiscrezioni che potrebbero presto mutare anche gli equilibri in seno al Consiglio. L’ex assessore Carmelo Sturiale può contare sul fratello Giuseppe, che ricopre la carica di capogruppo della maggioranza, ma nelle scorse settimane ha perso una pedina: il consigliere Filippo Miano, transitato dall’Udc ad An (nell’area che fa capo all’on. Carmelo Briguglio). A dare manforte all’area Briguglio di Alleanza Nazionale (che nell’amministrazione esprime il vice sindaco Giuseppe Lombardo) è giunto anche un consigliere di minoranza, Roberto Moschella, ex Sicilia Vera. In soldoni, il partito di Fini sarebbe pronto ad avanzare la proposta di rivedere gli equilibri in Giunta e in Consiglio e nello scacchiere delle trattative politiche Carmelo Sturiale non avrebbe più lo stesso peso, determinante, che ha avuto lo scorso anno con due consiglieri, quando venne varata la nuova amministrazione in seguito all’elezione del sindaco Alberto Morabito.

Leave a Response