Alì Terme. Muscarello: verde pubblico in degrado

ALI’ TERME – L’ex  presidente dimissionario del Consiglio Nino Muscarello (di recente attestatosi su posizioni neutrali) ha inviato al sindaco Lorenzo Grasso una nota con la quale chiede interventi urgenti per la cura del verde pubblico e segnala nel contempo lo stato di degrado igienico in cui versa il parco giochi dei bambini.
”Caro Sindaco, con la presente interrogazione, desidero sottoporre – scrive Muscarelo –  alla sua attenzione e a quella di tutta la giunta, la situazione di estremo degrado in cui versa il verde pubblico nel nostro comune.
La presente nota, è indirizzata anche all’Ato Me 4, perché come sempre non si riesce mai a capire di chi siano le competenze e le responsabilità relativamente alla situazione che appresso descriverò. Sta di fatto che tantissimi concittadini lamentano un totale stato di abbandono da parte delle istituzioni pubbliche del verde pubblico e della pulizia in generale.
”Basta fare una passeggiata sul nostro splendido lungomare – sostiene Muscarello –  per rendersi subito conto della situazione: le erbacce crescono ai bordi di tutto il marciapiede, gli escrementi di animali abbondano, le aiuole degli alberi che ornano il lungomare sono completamenti incolti e danneggiati.
”Tutte le aiuole ubicate nella parte a monte del lungomare sono ricolme di erbacce, dal quartiere Mena fino a Piazza Madre Morano, dove ancora, a distanza di oltre due mesi da una mia precedente segnalazione vige il piu’ totale stato di abbandono con ancora lì depositati i cassonetti per la raccolta dei rifiuti organici che l’ATO non ha ancora provveduto a sistemare come dovrebbe.
”Non parliamo poi delle palme – dice ancora Muscarello –  che ornano Piazza Nino Prestia e  Via Tiro a Segno, i cui rami incolti risultano pericolosamente penzolanti sul marciapiede.
Se poi come negli ultimi giorni, il quadro viene completato dalla presenza di numerosi rifiuti ingombranti, che per giorni stazionano in prossimità dei cassonetti per raccolta differenziata, va da sé che il quadro della situazione è veramente allarmante.
”Cito come ultimo caso, ma non ultimo ovviamente in termini di importanza, la situazione del nostro unico parco giochi per bambini, all’altezza del torrente Alì, dove all’interno dell’area regnano erbacce e sporcizia, inoltre molti giochi sono pericolosamente vetusti e forse non in regola con le nuove normative.
”Considerando che il parco è frequentato da molti bambini sarebbe necessaria una verifica urgente della situazione.
”La invito pertanto – conclude Nino Muscarello –  a sollecitare l’ATO oppure diversamente ad adottare provvedimenti urgenti per la pulizia e la cura del verde pubblico”.

Leave a Response