S. Teresa, via libera per il Polo catastale

S. TERESA DI RIVA – Un altro passo importante è stato compiuto verso la realizzazione del polo catastale comprensoriale di S. Teresa di Riva. Il “polo” santateresino è stato iscritto nell’elenco stilato in seguito all’istruttoria dell’Agenzia del territorio. L’esito, per quanto concerne gli uffici che dovranno nascere nella fascia jonica della provincia di Messina, è stato positivo. La mappatura delle scelte gestionali è stata pubblicata nel sito dell’Agenzia del territorio ed in quello dell’Anci. Va così concretizzandosi il decentramento delle funzioni catastali ai Comuni, con l’esito dell’istruttoria dei comitati tecnici regionali, inoltrata dall’Agenzia del territorio al dipartimento delle politiche fiscali del ministero dell’Economia e delle Finanze. Per l’approvazione definitiva dell’elenco bisognerà attendere la prossima riunione della Conferenza Stato-città e Autonomie locali. Il Comitato paritetico centrale ha inoltre deciso che tutte le delibere dei Comuni non ricomprese in questa prima fase saranno oggetto di ulteriore e successiva istruttoria. L’esito positivo per quanto riguarda S. Teresa di Riva (comune capofila del progetto) è stato comunicato dal sindaco, Alberto Morabito, dall’office manager del polo catastale Antonino Fleri e dall’assessore Natale Rigano ai primi cittadini degli altri 18 centri che usufruiranno dell’importante servizio. Oltre S. Teresa di Riva, che ospiterà gli uffici nei locali di Villa Ragno, lungo la centrale via Francesco Crispi, fanno parte del “polo catastale” i Comuni di: Alì, Alì Terme, Antillo, Casalvecchio Siculo, Fiumedinisi, Forza d’Agrò, Furci Siculo, Gallodoro, Itala, Limina, Mandanici, Nizza di Sicilia, Pagliara, Roccafiorita, Roccalumera, S Alessio Siculo, Savoca e Scaletta Zanclea. Ben 19 paesi dell’hinterland jonico, per una popolazione di 38. 860 unità. Per l’effettivo avvio del Polo bisognerà attendere il nuovo decreto della presidenza del Consiglio dei ministri che, molto probabilmente, sarà emanato dopo la tornata elettorale del 13 e 14 aprile prossimi. Il sindaco Morabito ha parlato di “un ottimo risultato raggiunto sia dall’amministrazione comunale quanto dal responsabile del progetto Antonino Fleri. Gli obiettivi del polo sono molteplici: sarà fornito un importante servizio ai cittadini e allo stesso tempo l’amministrazione comunale  effettuare, tra l’altro, dei controlli in tempo reale sul territorio e  combattere in modo concreto l’evasione per quanto riguarda, ad esempio, l’imposta comunale sugli immobili. E vi assicuro che c’è parecchia evasione…”. 

Leave a Response