Roccalumera. Patto di ferro tra An e Argiroffi

ROCCALUMERA – Alleanza Nazionale, primo partito nello scenario politico di Roccalumera, correrà alle prossime elezioni amministrative con l’accoppiata Giuseppe Campagna (An) – Gaetano Argiroffi, candidato a sindaco nella tornata elettorale di giugno. L’annuncio della raggiunta intesa è stato dato nel corso di una conferenza stampa nella sede di An a Roccalumera presenti Campagna e Argiroffi. In caso di vittoria al rappresentante di An verrà assegnata la vicesindacatura.L’assemblea di Alleanza nazionale, a stragrande maggioranza, ha approvato la mozione del presidente Giuseppe Campagna Campagna che così sosterrà la candidatura a sindaco di Gaetano Argiroffi. L’accordo tra il partito di Fini e la colazione che di Argiroffi si è concretizzato sulla base di alcuni punti che caratterizzano la stessa alleanza.
Grande attenzione – hanno detto quelli di An – dovrà essere rivolta ai giovani e solo partendo dalle loro esigenze e dalle loro indicazioni si potrà programmare l’autentico rilancio di Roccalumera, con una forte presenza di candidati del mondo giovanile, dell’associazionismo e del volontariato, dello sport, dell’imprenditoria locale e della scuola. La mozione approvata da An sintetizza gli altri punti qualificanti dell’accordo Argiroffi-Campagna: gli assessori designati al momento della presentazione della lista saranno espressione dei maggiori gruppi politici che faranno parte della coalizione e che non hanno ricoperto ruoli nell’esecutivo precedente, lasciando agli elettori con il loro consenso, la scelta degli altri assessori, del presidente e  del vice presidente del consiglio comunale.
Lo stesso Argiroffi ha riconosciuto ad An, la presenza in lista di tre candidati e, in caso di vittoria, il ruolo di vice sindaco che sarà ricoperto da Giuseppe Campagna. La lista che appoggerà Argiroffi presenterà molti volti nuovi a cominciare dai candidati di Alleanza nazionale. 
Il presidente del circolo di An Campagna ha espresso grande soddisfazione per l’accordo siglato, grazie alla maturità politica dimostrata dagli iscritti dello stesso circolo, i quali hanno seguito con particolare attenzione le varie fasi che hanno preceduto l’accordo fornendo preziosi suggerimenti che saranno attenzionati dalla coalizione nella stesura del programma. Fra i più importanti: il risanamento delle casse comunali partendo dalla rinuncia delle indennità di carica degli amministratori comunali e dall’eliminazione degli sprechi che consentirebbero l’abbassamento delle addizionali comunali e delle aliquote delle imposte locali, il rilancio dell’imprenditoria con la realizzazione della zona artigianale e  di quella commerciale, la riqualificazione delle frazioni e la predisposizione di un parco progetti per attrarre finanziamenti pubblici ed in particolari quelli comunitari.

Leave a Response