L’on. De Luca ha aperto la campagna elettorale

MESSINA– Cateno De Luca è sceso in campo. Aperta ufficialmente la campagna elettorale del deputato regionale del MPA che si ricandida all’Assemblea Regionale Siciliana nella lista che esprime il candidato alla Presidenza della Regione Siciliana. De Luca, dopo aver tenuto il primo comizio in piazza Sacro Cuore a Furci Siculo, ha scelto il teatro dell’istituto Cristo Re per il primo appuntamento con la città di Messina. Stavolta niente degustazioni di prodotti tipici ma soltanto un’esibizione di un gruppo folkloristico per intrattenere gli oltre 350 presenti prima di passare agli interventi aperti dal consigliere di quartiere Pippo Famulari. Sul palco si sono alternati gli uomini più vicini a Cateno De Luca, come Nino Bartolotta, ma anche uno degli ideologi del MPA, Giuseppe De Santis, che ha descritto la perfetta integrazione fra i programmi del movimento autonomista con le capacità già espresse da De Luca nella sua attività parlamentare.
Poi l’intervento di De Luca che con passione ha trascinato i presenti, improntando il suo discorso su quello che la politica deve offrire in termini di servizio al cittadino. Con un atto di piena trasparenza ha diffuso copia della busta paga di parlamentare all’ARS. Poi ha citato Don Sturzo nel celebre passo “La Regione nelle Nazioni”.
“Le Regioni si guardino bene al limitare lo Stato – ha sottolineato De Luca – sul piano dell’organizzazione politica e burocratica. Invece devono puntare sulla snellezza organizzativa, sull’inventiva e sulla concretezza dell’attività”.
“ Questo è proprio il problema della Regione Siciliana – ha proseguito De Luca – una Regione che sperpera denaro come il suo Parlamento che costa 50 milioni di euro e ha prodotto 10 leggi”.
Riguardo alla sua uscita ed al rientro nel MPA ha chiarito che “dai principi del MPA non mi ero mai allontanato, mi ero semplicemente costruito una zattera di salvataggio non condividendo certe cose”.
De Luca nel confermare il suo impegno per tutta la provincia di Messina ha anche dichiarato la sua attenzione per la candidatura a Sindaco di Messina dell’ex presidente del Consiglio Comunale Fabio D’Amore, sottolineando come D’Amore e la sua candidatura costituiscono un elemento di novità che la città di Messina deve cogliere.

Leave a Response