Mongiuffi. Lite tra due fratelli, uno in carcere

MONGIUFFI MELIA – Violenta lite per futili motivi tra due fratelli, intervengono i carabinieri è arrestano uno dei due, Michele Cuzari, 53 anni, abitante a Mongiuffi Melia. Il fratello ha dovuto far ricorso al pronto soccorso dell’ospedale di Taormnina dove i sanitari lo hanno giudicato guaribile in 20 giorni per una ferita alla testa provocata da un corpo contundente. È stata una telefonata pervenuta al numero 112 di pronto intervento della Centrale operativa della Compagnia carabinieri di Taormina a dare l’allarme. L’anonimo interlocutore segnalava una violenta lite sfociata tra due uomini in un’abitazione del centro storico di Mongiuffi Melia. All’arrivo dei militari dell’Arma, i due fatelli Cuzari avevano già smesso di litigare ma sul corpo del fratello maggiore erano ancora evidenti i segni della violenta zuffa. Da una prima ricostruzione dei fatti eseguita dai carabinieri, sembra che la lite tra i due sia scaturita per futili motivi. Michele Cuzari aveva usato le maniere forti tanto da colpire al capo il fratello con un corpo contundente utilizzato per i lavori di campagna. Immediato l’intervento dei sanitari del 118, chiamati dai Carabinieri, che hanno trasportato il malcapitato all’ospedale di Taormina dove è stato giudicato guaribile in 20 giorni. Con l’accusa di lesioni aggravate Cuzari su disposizione dell’Ag di Messina è stato dichiarato in regime di arresti domiciliari.

Leave a Response