S. Teresa, l’arcivescovo prega con i giovani

S. TERESA DI RIVA. “Non cadete nelle tentazioni degli idoli di oggi, nelle mode che non ci consentono di rispettare gli altri, nell’autosufficienza”. E’ il messaggio che l’arcivescovo di Messina, mons. Calogero La Piana, ha lanciato ai giovani dell’hinterland jonico in occasione della veglia penitenziale celebrata nella chiesa S. Maria di Porto Salvo a S. Teresa di Riva. Sono giunti ragazzi da tutte le parrocchie dei paesi che vanno da Scaletta Zanclea a Taormina, da Giardini Naxos alla Valle dell’Alcantara. Con loro operatori pastorali e oltre sedici sacerdoti. Una serata intensa, di preghiere e di canti, che ha visto nella riconciliazione (il sacramento della confessione) il momento clou. Anche l’arcivescovo ha confessato numerosi giovani. Mons. La Piana è entrato subito in sintonia con i ragazzi attraverso un linguaggio semplice e immediato, evidenziando la necessità di “ricercare la propria identità che non passa attraverso il bombardamento mediatico di film e canzonette”. C’è tanta voglia di valori “reali e non virtuali” tra i ragazzi, oltre 200, che hanno riempito i banchi della chiesa dedicata alla Vergine di Porto Salvo, appena rimessa a nuovo. Ragazzi come tutti gli altri, che amano divertirsi “ma senza perdere di vista la meta della nostra vita – ci spiegano – che è Cristo”. E l’arcivescovo li ha invitati a mettere “la sua Parola al centro della  vita, delle scelte e delle… mode”. L’incontro di S. Teresa di Riva chiude una tre giorni penitenziale (“Scatena la gioia”, della riconciliazione) voluta da mons. La Piana per raggiungere i giovani di tutta la diocesi di Messina: della fascia tirrenica, della città e del comprensorio jonico. E’ il presule che va incontro ai ragazzi, ai fedeli. Così come ha fatto in occasione della lettera pastorale “Ad immagine del Santo diventate Santi anche voi”, presentata e illustrata, nei mesi scorsi, nelle parrocchie della diocesi. L’arcivescovo ha voluto instaurare un dialogo diretto con i giovani “che proseguirà con altri incontri e con un appuntamento coinvolgente… imminente: ci stiamo organizzando – ha annunciato – a vivere in diretta anche noi la Giornata mondiale della Gioventù”. Intanto, a S. Teresa, nella parrocchia S. Famiglia, martedì prossimo ci sarà un incontro “per un concreto impegno a favore di una pastorale giovanile congiunta ed efficace nel territorio in cui viviamo, capace di un’autentica testimonianza di Cristo ai giovani”. L’incontro, che avrà inizio alle ore 21, sarà curato da on Giuseppe Ruta, salesiano, docente di Catechetica presso l’Istituto teologico S. Tommaso di Messina.

Leave a Response