Jonica Trasporti: anziani gratis fino a giugno

Pronta risposta della “Jonica Trasporti e Turismo” alla nota dell’on. Cateno De Luca che, in qualità di sindaco di Fiumedinisi e di deputato regionale, si era fatto portavoce delle richieste degli anziani della riviera jonica, privati, dall’inizio dell’anno, della possibilità di utilizzare gratuitamente i pullman di linea. La risposta a De Luca – che aveva paventato la possibilità di un’occupazione pacifica, assieme agli anziani, della sede generale dell’Azienda Siciliana Trasporti – è arrivata nella giornata di ieri. Il presidente del consiglio amministrazione della “Jonica Trasporti”, Giuseppe Campagna, si è rivolto a tutti i sindaci dei Comuni “serviti” dalla compagnia, e cioè a quelli di Fiumedinisi, Forza D’Agrò, Itala, Scaletta Zanclea, S.Teresa di Riva, Furci Siculo, Nizza di Sicilia e Ali Terme. Nella missiva viene subito spiegato perché la “Jonica Trasporti” non è tenuta a rilasciare il tesserino gratuito. “A seguito del Decreto n. 750 del 19/09/2007 dell’Assessorato Regionale Trasporti – si legge – i servizi pubblici di linea, nei Comuni in indirizzo, precedentemente svolti dall’Ast, sono erogati dalla “Jonica Trasporti e Turismo”, società che, nonostante la sua connotazione pubblicistica, non è destinataria della normativa che consente il rilascio di tessere gratuite per anziani e invalidi”. “Eppure – aveva spiegato l’on. De Luca – per fornire quel servizio l’Ast continua a percepire contributi regionali”. “Probabilmente – è la replica ancora contenuta nella nota emessa ieri – proprio in conseguenza  della cessione delle linee nei citati comuni, il contributo Regionale percepito dall’Ast ha subito una riduzione di ben 500mila euro”. Parrebbe scongiurata, comunque, l’ipotesi di un “muro contro muro” tra le parti. La Jonica Trasporti fa sapere infatti di avere trasmesso una nota all’Unione dei Comuni delle Valli joniche e dei Peloritani, proponendo la stipula di una “convenzione a condizioni particolarmente vantaggiose per il trasporto gratuito degli anziani e degli invalidi”. Inoltre, spiega l’azienda, in attesa di una risposta dall’Unione e non oltre il 30 giugno, sarà consentito il trasporto gratuito degli anziani e degli invalidi, previa esibizione dei tesserini fino ad oggi utilizzati dagli stessi.

Leave a Response