Frana a Forza d’Agrò, stanziati 250mila euro

FORZA D’AGRO’. Finiranno presto i disagi per i cittadini forzesi residenti in contrada Vignale, vittime di una frana di notevoli dimensioni che lo scorso 31 dicembre lasciò isolate 20 famiglie. L’assessorato regionale ai Lavori pubblici ha stanziato 250mila euro ed ha affidato l’incarico per la realizzazione degli interventi, che prenderanno il via la prossima settimana, al Genio civile di Messina. Una vicenda delicata che si trascina dalla vigilia di Capodanno, quando i massi venuti giù dalla parete rocciosa distrussero quattro auto parcheggiate lungo l’arteria che conduce alle case popolari e al cimitero e danneggiarono la carreggiata rendendola intransitabile. Oltre alle venti famiglie, sono rimaste isolate due aziende agricole ed il cimitero è irraggiungibile. I cittadini possono spostarsi solo a piedi. Tante le difficoltà anche per gli scolari che non hanno potuto usufruire del servizio di scuolabus.  Adesso sono attesi i lavori per il ripristino di via Vignale e la messa in sicurezza della parete rocciosa sottostante il Castello. Prima è però è necessaria la gara d’appalto per l’affidamento dell’opera. Secondo assicurazioni fornite dalla direzione, il Genio civile di Messina dovrebbe espletarla entro pochi giorni in modo da iniziare i complessi lavori entro la prossima settimana.
Il Commissario del comune, Lorenzo Leone, ha manifestanto “solidarietà ai residenti, di fatto – ha detto – agli arresti domiciliari da un mese e mezzo. I ritardi – ha proseguito il commissario – sono stati dovuti a mal di burocrazia, visto che si è dovuto aspettare l’approvazione del bilancio regionale. Il Comune – ha aggiunto – non appena inizieranno i lavori, ha previsto un particolare servizio dei vigili urbani per alleviare disagi e garantire l’incolumità dei cittadini”.

Leave a Response