S. Teresa. Sorpreso dai Cc ingerisce la droga

S. TERESA DI RIVA – Ha ingerito 12 involucri di eroina sperando di farla franca, credendo di eludere i controlli dei carabinieri che lo avevano fermato. Ma gli è andata male. I militari dell’Arma del reparto operativo di Messina, coadiuvati dai colleghi della locale stazione di S. Teresa di Riva, hanno arrestato Santi Bartolone, 29 anni, nato ad Alì Terme e residente a Sant’Alessio Siculo. Il giovane, disoccupato, è accusato di detenzione, ai fini di spaccio, di sostanze stupefacenti. Nel corso della perquisizione personale e sul suo mezzo, sono stati rinvenuti 4 involucri contenenti 5 grammi di eroina. Quando sono intervenuti i militari dell’Arma, Bartolone è riuscito ad ingerire altri 7 involucri della stessa sostanza e, pertanto, è stato ricoverato al Policlinico di Messina dove si trova piantonato in stato di arresto a disposizione dell’Autorità giudiziaria. I carabinieri della Compagnia di Messina Sud, nel corso di un servizio straordinario sul controllo del territorio,hanno anche arrestato Giuseppe De Francesco, 70 anni, di Forza D’agro’, in ottemperanza all’ordine di esecuzione emesso lo scorso primo febbraio dalla Procura della Repubblica – ufficio esecuzioni penali – di Messina. L’uomo deve scontare un cumulo pene di 4 anni e 2 mesi di reclusione per ingiuria, minaccia aggravata, detenzione e porto abusivo di armi, tentate lesioni personali ed evasione. Lo stesso è stato condotto nelle carceri di Gazzi.

 

 

Leave a Response