S. Teresa. Antenne telefoniche, nuovo allarme

S. TERESA  – E’ scattato un nuovo “allarme ambientale” a S. Teresa di Riva, per l’ennesimo ripetitore di telefonia mobile che dovrebbe essere installato alla periferia Sud del paese. I cittadini del quartiere “Barracca” si sono già mobilitati e attraverso la responsabile locale di Legambiente, Mimma Crupi, hanno illustrato i loro timori al sindaco, Alberto Morabito, nel corso di un incontro che ha avuto luogo in municipio. Il primo cittadino è stato invitato ad “applicare il regolamento comunale in merito ai ripetitori di telefonia mobile, tenendo conto delle aree extraurbane che devono essere destinate all’ubicazione degli impianti”. Legambiente, insieme ad altre associazioni culturali santateresine, ha avanzato la richiesta di un incontro pubblico, aperto alla cittadinanza, per un dibattito approfondito sulla delicata questione. L’obiettivo principale è quello di “definire in modo chiaro l’ubicazione dei siti dove installare i nuovi ripetitori”. La portavoce di Legambiente, inoltre, ha chiesto al sindaco “di far traslocare gli impianti già esistenti nel territorio comunale nelle aree che saranno individuate al di fuori del perimetro urbano”. Infine un appello ai cittadini, “di partecipare all’iniziativa che mira solo alla salvaguardia della salute pubblica”. Il sindaco Alberto Morabito non ha preso tempo e già nel corso dell’incontro con la responsabile di Legambiente Mimma Crupi ha garantito che “la risposta dell’amministrazione comunale di S. Teresa di Riva sarà negativa all’installazione di ulteriori impianti nel perimetro urbano della città”. Morabito ha assicurato che farà “ricorso in tutte le sedi competenti per salvaguardare la salute dei santateresini, nel caso specifico di quanti risiedono nel quartiere Barracca, nel rispetto del regolamento comunale”. Un impegno gradito dai cittadini, che adesso aspettano tuttavia la data del pubblico incontro per l’attuazione del regolamento comunale per ciò che concerne l’ubicazione degli impianti di telefonia mobile. Una battaglia che va avanti da anni.

Leave a Response