Raccolta Nu, progetto pilota a S.Teresa e Savoca

S. TERESA RIVA – «Chi meno inquina, meno paga»: è il motto che i Comuni di Santa Teresa di Riva e Savoca hanno lanciato per un nuovo sistema di riciclaggio dei rifiuti urbani che dovrebbe vedere la luce all’inizio della prossima estate.
Un progetto pilota in provincia di Messina, messo a punto dall’Ato 4, mirato a rivedere le modalità per la raccolta differenziata abbattendo, contestualmente, i costi per i cittadini.
I rifiuti potranno essere separati nelle rispettive case in un mobiletto concesso gratuitamente, diviso in 13 componenti per la raccolta che vanno dalla carta al vetro, dalle sostanze organiche alla plastica o agli indumenti in disuso. Una sorta di «raccoglitore familiare», insomma, che contiene diversi secchi, persino per la raccolta dell’olio utilizzato per la frittura, per la gioia delle casalinghe. Un sistema, quello di cui stiamo parlando, che consentirà di abbattere i costi tariffari degli utenti.
Ogni famiglia sarà dotata di una scheda con codice a barre per stabilire «l’impegno» profuso per far funzionare il servizio, che sarà integrato dal lavoro degli operatori ecologici sino alla conduzione in discarica dei rifiuti. L’attività di sensibilizzazione verso la raccolta differenziata è già partita, anche attraverso le scuole, ma ancora la strada da fare è tanta.
A Santa Teresa di Riva, che è il Comune più grande del comprensorio jonico, i cittadini fanno notare che i cassonetti per la differenziata sono pochi. E andrebbe rivista anche la loro distribuzione lungo il perimetro urbano. La raccolta differenziata, a Santa Teresa di Riva, è al di sotto del 10%. L’Ato 4 sta lavorando, di concerto con le Amministrazioni comunali, per raggiungere il tanto agognato 35%. Un obiettivo importante, da «mentalità europea», vien fatto notare, ma per raggiungerlo, oltre alla buona volontà degli utenti è necessario avere a disposizione gli strumenti, a partire dai cassonetti nei punti nevralgici di ogni quartiere.
L’iniziativa della «raccolta familiare» che stanno lanciando i Comuni di Savoca e Santa Teresa di Riva, di certo servirà a radicare la mentalità della differenziata in ogni singola casa. Con la comodità del raccoglitore che sarà fornito gratuitamente. I sindaci delle due cittadine, Alberto Morabito (Santa Teresa di Riva) e Nino Bartolotta (Savoca), sono convinti che la gente darà prova di grande sensibilità e civiltà.

Leave a Response