Cuffaro rimane, respinta la mozione di sfiducia

PALERMO –  L’Assemblea regionale siciliana ha respinto, con 53, voti la mozione di sfiducia presentata dal centrosinistra nei confronti del presidente della Regione siciliana, Salvatore Cuffaro, condannato venerdì scorso a 5 anni per favoreggiamento. All’ Ars erano presenti 87 deputati su 90, 86 hanno votato, uno si è astenuto, favorevoli alla mozione sono stati in 32. La votazione è avvenuta per appello nominale. Il voto è arrivato dopo una lunga seduta iniziata stamattina intorno alle 10 e 30. Il presidente dell’assemblea siciliana, Gianfranco Miccichè, ha votato no alla sfiducia, nonostante nei giorni scorsi avesse manifestato perplessità sulla opportunità da parte del presidente della Regione di restare in carica. Tutto il centro sinistra presente in aula ha votato per il sì.

Leave a Response