Regione, 3mln€ ai Comuni colpiti dal nubifragio

Una boccata d’osssigeno per le casse dei Comuni ionici colpiti lo scorso 25 ottobre dal violento nubifragio che mise in ginocchio strutture pubbliche e private e che ancora adesso portano i segni degli enormi scompensi subiti. La Commissione regionale bilancio ha infatti approvato l’emendamento proposto dall’on. Cateno De Luca (nella foto) alla Finanziaria 2008 per trasferire 3 milioni di euro ai tredici paesi che subirono i maggiori danni. I Comuni interessati sono: Alì a cui è stata assegnata la somma di 24.987,00 euro, Alì Terme (€ 400.000,00), Castelmola (€ 6.205,00), Fiumedinisi (€ 295.000,00), Furci (€ 148.220,00), Giardini Naxos (€ 100.000,00), Itala (€ 301.403,00), Messina(€ 278.375,00), Nizza di Sicilia (€ 250.000,00), Pagliara (€ 100.739,00), Roccalumera (€ 600.000,00), Savoca (€ 148.710,00) e Scaletta Zanclea (€ 642.393,00). Quel 25 ottobre e nei giorni successivi i sindaci di questi Comuni erano intervenuti mediante ordinanze per far fronte ai lavori di somma urgenza derivanti dall’emergenza utilizzando mezzi e uomini di imprese private.
“Finalmente – ha detto l’on. De Luca – la Commissione bilancio ha accolto l’emendamento che evita a molti Comuni di dichiarare il dissesto finanziario per gli interventi di somma urgenza effettuati senza copertura finanziaria per sopperire allo stato di calamità provocato dal nubifragio del 25 ottobre. Avevo già predisposto – ha aggiunto. De Luca – oltre trecento emendamenti alla Finanziaria da discutere in aula preparandomi ad una maratona di oltre tremila minuti di interventi in applicazione del regolamento d’aula che consente al proponente dieci minuti di relazione per ogni singolo emendamento. Anche se – ha rilevato l’on. De Luca – sono dovuto ricorrere alle minacce di mettere in atto uno dei miei tanti metodi poco ortodossi, ringrazio la Commissione bilancio per la solidarietà concretamente espressa nei confronti di un suo ex  componente”.

Leave a Response