Provincia, progetto “Equal” per le pari opportunità

MESSINA – Progetto “Polis Pari Opportunità e Lavoro in Sicilia”: l’assessore alle Pari Opportunità, Chiara Giorgianni, ha firmato, presso il dipartimento di Formazione professionale dell’assessorato regionale al Lavoro e previdenza sociale, l’atto di concessione dell’Azione 1 ottenendo un finanziamento di 900mila euro.
L’iniziativa, intende realizzare un modello di intervento in grado di combattere i fattori di discriminazione che ostacolano il coinvolgimento e la partecipazione delle donne del territorio della provincia di Messina alla vita economica e sociale attraverso la realizzazione di azioni di sistema con attori locali nel tentativo di rimuovere i pregiudizi e gli ostacoli che relegano la donna in ruoli poco qualificati e retribuiti, rispetto agli uomini, nonché, favorire l’applicazione della legislazione vigente  comunitaria in materia di pari opportunità.  
Diversi sono i destinatari del progetto: principalmente, le donne disoccupate, i referenti e gli operatori delle politiche di genere, compresi i referenti delle parti sociali. Un’importante, dunque, opportunità, sviluppatasi nell’ambito del programma di iniziativa comunitaria “Equal II fase”.
“La necessità di fare innovazione nel sistema” – sottolinea l’assessore Giorgianni – ” crea una rete permanente tra i soggetti territoriali in grado di recuperare terreno sul piano delle competitività del territorio e restituire alle donne un ruolo di primo piano nel  mercato del lavoro”. “Non bastano ‘petizioni di principio’  – continua Chiara Giorgianni –  occorre, piuttosto fare i conti con la realtà attraverso la cultura del fare. Le donne possono svolgere un ruolo trainante in settori strategici per lo sviluppo come, il turismo culturale, da troppo tempo trascurato sul versante delle nuove professioni. E’ indispensabile potenziare tutti gli strumenti e le leve tecniche a sostegno delle infrastrutture materiali ed immateriali del territorio per il turismo, come ad esempio, la logistica ed i trasporti per una piena ed innovativa fruizione del patrimonio ambientale e culturale”.
In tutte le fasi di intervento, il progetto “Equal II fase” della Provincia regionale di Messina, coinvolge numerose professionalità: oltre alla Fondazione Sturzo, sono presenti, tra gli altri l’Università di Messina e l’azienda Usl 5. In tale ottica, l’intervento permetterà di attivare una ricerca settoriale su donne e mercato del lavoro nel turismo che sarà condiviso anche attraverso la costituzione del tavolo provinciale della conciliazione.

Leave a Response