Ballistreri: “Bonus contro il caro-vita in Sicilia”

PALERMO – “I poteri di cui gode la nostra Regione permettono l’adozione di provvedimenti concreti a sostegno delle famiglie più disagiate con l’introduzione di diversi bonus che permettano di combattere in modo concreto e tangibile il caro-vita.”
Lo afferma Maurizio Ballistreri, capogruppo di Uniti per la Sicilia all’Ars, che annuncia una apposita iniziativa legislativa alla riapertura dell’Aula che dovrà occuparsi proprio di finanze e bilancio. “La Finanziaria – ricorda l’esponente socialista – è lo strumento migliore per adottare quei provvedimenti che in modo reale possono incidere sul potere d’acquisto dei salari. Lo si può fare con tre strumenti che proporremo già nei prossimi giorni:
– introduzione di sconti sulle tariffe di alcuni beni fondamentali come l’energia elettrica, il gas e l’acqua attraverso apposite convenzioni che saranno stipulate con gli enti produttori e gestori dei servizi; convenzioni che potrebbero essere agevolate dal fatto che il nostro territorio ospita tanto impianti di produzione energetica che di raffinazione degli idrocarburi garantendo un export energetico verso il resto del Paese;
– bonus familiari per il contenimento del costo del “paniere” vitale attraverso la stipula di convenzioni con le categorie produttive del commercio e della distribuzione;
– riduzione dei costi direttamente legati ai servizi regionali come il trasporto pubblico o gli asili nido. Si tratta – spiega Ballistreri – di strumenti che la Regione può attuare immediatamente senza rischiare sanzioni di alcun tipo perché rientrano pienamente tra quanto previsto dall’Autonomia.”
“Quel che conta – conclude l’esponente socialista – è che ci sia la volontà politica di tagliare le tante spese inutili e clientelari trasferendo risorse alle famiglie.”

Leave a Response