Saldi di fine stagione, le otto ‘regole’ di Adiconsum

Scatta la stagione dei saldi e l’associazione provinciale messinese Adiconsum mette in guardia i consumatori per evitare possibili “raggiri”. Il primo consiglio che viene dato è quello di diffidare, soprattutto nella fase iniziale, dei favolosi sconti del 40, 50, 60%. Spesso, infatti, dietro questi mirabolanti “affari”, si nasconde – sostiene Adiconsum – un malcostume diffuso, quello di “riprezzare” i prodotti, facendo credere al consumatore di aver applicato un forte sconto. Sconti significativi si giustificano solo verso la fine dei saldi e non all’inizio! L’associazione dei consumatori ricorda inoltre che nel periodo dei saldi: 
· la sostituzione di un prodotto difettoso o non conforme resta un diritto del consumatore anche per i prodotti in saldo; · il pagamento con le carte di credito non può essere rifiutato dal commerciante se sulla vetrina sono esposti i loghi delle carte.
Inoltre:
1. Sull’oggetto in saldo deve essere sempre riportato il prezzo d’origine non scontato, la  percentuale di sconto applicata e il prezzo finale;
2. Bisogna fare attenzione all’eventuale presenza di merce venduta a prezzo pieno insieme alla merce in sconto;
3. È opportuno confrontare i prezzi con quelli di altri negozi, magari annotando il prezzo di un capo o della merce a cui si è interessati;
4. È bene verificare che il prodotto offerto in vetrina sia lo stesso che verrà presentato in negozio;
5. È consigliabile diffidare dei capi di abbigliamento che possono essere solo guardati e non provati, anche se è a discrezione del commerciante consentire o meno di fare provare la merce;
6. Chi vuol fare regali sappia che si può cambiare solo ed esclusivamente la merce difettosa che deve essere riconsegnata al commerciante entro 2 mesi dalla scoperta del difetto (non si può sostituire la merce se avete cambiato idea sul colore o sul modello;
7. È bene conservare sempre lo scontrino per potere eventualmente cambiare la merce difettosa;
8. Qualora il commerciante si rifiuti di cambiare un articolo difettoso in saldo o non voglia restituire i soldi ci si può rivolgere alla Polizia Municipale e segnalare il caso anche alla sede dell’Adiconsum, in viale Europa 58, aperta il lunedì e giovedì dalle 16 alle 18.

Leave a Response