Alì Terme, “Troppi disservizi nella gestione rifiuti”

ALI’ TERME – L’ex presidente del Consiglio di Alì Terme, Nino Muscarello, in qualità di consigliere comunale, ha scritto al sindaco Lorenzo Grasso e al presidente dell’Ato4 Leonardo Racco per denunciare la grave situazione igienico–ambientale in cui versa il comune aliese.
“Da almeno quattro giorni – spiega Muscarello – non viene effettuata la raccolta e lo svuotamento dei cassonetti della spazzatura, i quali risultano essere stracolmi nel lungomare ed in quasi tutti i punti del paese in cui sono collocati. Inoltre numerosi sono i rifiuti  ingombranti presenti in prossimità degli stessi cassonetti, rifiuti di cui l’Ato spesso e volentieri si disinteressa e sulla quale raccolta non si è ancora ben capito quale sia  il giorno della settimana ad essa dedicata”.
“Mi permetto di segnalare – continua Muscarello – altri disservizi evidenti, come la mancata raccolta degli escrementi di animali dai marciapiedi o la mancata eliminazione delle erbacce che crescono in prossimità del ciglio stradale e nelle aiuole attorno agli alberi che ornano il lungomare”. Muscarello entra poi nello specifico focalizzando l’attenzione su piazza Beata Madre Morano. “La piazza versa in totale stato di abbandono e di degrado – continua – nella zona, tra l’altro, sono stati depositati da oltre due mesi centinaia di bidoni recanti l’indicazione “raccolta rifiuti organici” e dei quali non si è ben capito che uso se ne debba fare e quando saranno collocati in paese e dove”.
In chiusura di missiva Nino Muscarello chiede al sindaco ed al presidente dell’Ato4 di attivarsi immediatamente per risolvere la “vergognosa e igienicamente pericolosa situazione” venutasi a creare nel comune aliese.

Leave a Response