S. Teresa. Decreto Flussi, già 43 le istanze

S. TERESA – In occasione della presentazione del nuovo Decreto Flussi 2007 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 30 novembre, il Patronato Inca-Cgil e il Centro Itaca dell’associazione Penelope hanno avviato una stretta collaborazione per sostenere i datori di lavoro nella compilazione e nell’invio telematico delle richieste di assunzione di lavoratori stranieri.
Il Ministero dell’Interno ogni anno garantisce ai datori di lavoro la possibilità di richiedere lavoratori stranieri residenti nel proprio paese di origine permettendone l’ingresso regolare in Italia e l’assunzione con un contratto di lavoro. E sono 43 le pratiche inviate da S. Teresa tramite la nuova procedura via internet per la richiesta di nulla osta al lavoro di cittadini stranieri nelle sole due giornate di sabato 15 e martedì 18 dicembre.
Quest’anno sono 47.100 gli ingressi previsti per i lavoratori dei paesi con cui l’Italia ha firmato accordi (Marocco, Tunisia, Albania, etc), 65.000 gli ingressi per colf e badanti di altre nazionalità e 45.900 la quota riservata ai lavoratori di altre categorie e alle conversioni dei permessi di soggiorno, per un totale di 170.000 posti.
Il Patronato Inca-Cgil di S. Teresa di Riva dal 2006 ha avviato sul territorio uno sportello gratuito di consulenza e disbrigo pratiche rivolto ai datori di lavoro e agli immigrati residenti sostenendo tutti coloro che si rivolgono nell’orientamento al lavoro, nella consulenza su bollette, pubblicità ingannevole e clausole vessatorie, polizze assicurative e rinegoziazione mutui, nelle pratiche di rinnovo dei permessi di soggiorno, nei ricorsi e garantendo assistenza fiscale e tutela dei diritti del lavoratore.
Lo sportello, aperto tutti i lunedì e i venerdì dalle ore 9.00 alle ore 11.00, è sito in via R. Margherita n. 561. Il Centro Itaca, servizio gestito dall’associazione Penelope è attivo sul territorio dal marzo 2004 e dal 2006 è sito in via R. Margherita n. 136. In questi anni di attività continua e gratuita ha dato sostegno a 230 immigrati residenti nel comprensorio ionico di diverse nazionalità attivando diversi servizi di supporto alla famiglia e ai minori, disbrigo pratiche, ricerca del lavoro e dell’alloggio, accompagnamento e mediazione con i servizi pubblici socio – sanitari, organizzazione di attività culturali quali corso di danza del ventre, corso di arabo e corano per i minori stranieri, corso di alfabetizzazione italiana per donne di nazionalità russa ed araba, incontri interetnici e momenti di dibattito volti alla sensibilizzazione della collettività. Il centro Itaca è aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle ore 15.00 alle ore 19.00.

Leave a Response