S. Teresa. Operazione “Plutone”, arrestato latitante

S. TERESA DI RIVA – Era sfuggito alla cattura durante il maxi-blitz dello scorso 4 dicembre a Catania. Ma ieri i carabinieri della stazione di Santa Teresa di Riva gli hanno notificato l’ordinanza di custodia cautelare relativa all’operazione “Plutone”, che nei giorni scorsi, nel territorio etneo, ha portato all’arresto di 70 persone con le pesanti accuse di associazione a delinquere di tipo mafioso, rapine e estorsioni. Si tratta di Luca Romano (nella foto), 38 anni, nativo di Cosenza e residente ad Acicastello, di professione venditore ambulante. L’uomo si era reso irreperibile e a quel punto erano scattate le indagini, eseguite in sinergia dai carabinieri di Catania e dai militari della compagnia di Taormina. Nelle ricerche sono stati impegnati militari in abiti civili del nucleo operativo taorminese, nonché quelli delle stazioni carabinieri del litorale jonico. E sono stati proprio i carabinieri di Santa Teresa di Riva a individuare il ricercato, stringendo il cerchio intorno a lui dopo aver studiato contatti e movimenti dei suoi familiari. L’uomo è stato fermato ieri pomeriggio tra S. Teresa e Furci. Dopo la notifica dell’ordinanza di custodia cautelare, Luca Romano è stato trasferito presso il carcere di Catania.

Leave a Response