In arrivo milioni di euro per l’agricoltura nella Ionia

S. TERESA RIVA – Sta per partire l’ultimo treno per lo sviluppo della riviera jonica per quanto riguarda il comparto agricolo. Un’occasione da non perdere per rilanciare un settore ormai al collasso definitivo. Con la programmazione 2007/2013 arriveranno in Sicilia 100 di milioni di euro che però non saranno distribuiti a pioggia ma solo in presenza di progetti seri e concreti. A fondo perduto, è vero, ma non a copertura dell’intero costo del progetto bensì solo al 50%. Ciò significa che l’altra meta dovrà metterla di tasca propria l’imprenditore. Chi ha voglia di investire, dunque, dovrà rimboccarsi le maniche, fare due conti e presentare progetti commisurati al contesto. Che si tratti di turismo, artigianato o agricoltura. E proprio del comparto agricolo si è parlato ieri sera a S. Teresa di Riva, nei locali di Villa Ragno, nell’ambito di un incontro organizzato dall’ufficio presidente dell’Unione dei Comuni. Ospite il direttore generale dell’assessorato regionale all’agricoltura, Dario Caltabellotta. Non una presenza qualsiasi, quindi, ma uno dei massimi esponenti siciliani del settore, segno che qualcosa si sta muovendo anche in questa zona.
L’incontro si è aperto col saluto dell’assessore alle attività produttive di S. Teresa, Paola Rifatto, mentre la discussione è entrata subito nel vivo con l’intervento del presidente dell’Unione dei Comuni, Giovanni Foti.
Da Attilio Interdonato, presidente del Consozio limone Interdonato, sono arrivate notizie incoraggianti, soprattutto sui prezzi di vendita del limone. Lo ha confermato Giorgio Foti, dirigente dell’unità operativa 39 di Giampilieri Marina dell’assessorato regionale all’agricoltura. Dai 20 centesimi al chilo si è passati, nel giro di qualche anno, a 50/60 centesimi, con picchi di 1 euro raggiunti recentemente sul mercato Svizzero.
Ampio e articolato il dibattito finale, con i significativi interventi di esperti del settore, amministratori e produttori, che non hanno mancato di esporre i loro dubbi al dirigente regionale. Ha coordinato i lavori il presidente del Consilio dell’Unione Nino Muscarello.

Leave a Response