Alì Terme. Le suore ricordano la Beata Maddalena Morano

ALI’ TERME – Si conclude domani nell’Istituto delle Figlie di Maria Ausiliatrice il triduo in onore della beata Madre Morano per i festeggiamenti in ricordo del 160. anniversario della nascita. Era nata a Chieri, in provincia di Torino, il 15 novembre del 1847 e morì a Catania il 26 marzo 1908. Nel 1878 la svolta del suo percorso religioso quando incontra don Bosco. Suor Morano, venne elevata agli onori degli altari nel 1994 da Papa Giovanni Paolo II. Arriva in Sicilia nel 1881 con la missione  di educare, amare, formare le ragazze. Un compito non facile a quel tempo. Madre Morano riesce però ad andare controtendenza promuovendo l’affermazione sociale delle donne. Bussa alle porte e si confronta con spirito battagliero ma permeato d’amore anche con personaggi illustri e potenti pur di aiutare le ragazze in difficoltà. La salesiana in Sicilia fonda 19 case, 12 oratori, 6 scuole, 5 asili, 4 convitti, 3 scuole di religione. Oggi le figlie di Maria Ausiliatrice della Sicilia e non solo ricordano la sua capacità nell’agire in modo intelligente e creativo supportata dal carisma salesiano e da grande fede, caratterizzata da intuizione e genialità. Suor Morano riesce così ad esprimere il suo modo di essere donna matura, consacrata ed entusiasta, catechista ed educatrice che ha saputo accompagnare migliaia di giovani del suo tempo verso una crescita integrale. Quest’anno le suore salesiane lo hanno vissuto in memoria della loro consorella con incontri e momenti di preghiera in tutti gli istituti siciliani. Le spoglie della Beata Morano, che espresse la volontà di essere seppellita ad Terme, sono custodite in una teca di vetro nella chiesa dell’Istituto da lei fondato e vengono venerate da migliaia di fedeli. Per intercessione della Beata sono numerose le segnalazioni di fatti straordinari di cui hanno beneficiato coloro che si sono rivolti a lei. Domani, giorno della festa, alle 16.45 in collegamento con radio Maria dalla chiesa dell’Istituto saranno celebrati i vespri solenni ed il rosario. Alle 17.45 celebrazione della santa Messa.

Leave a Response