Cittadino belga in manette per violenza sessuale

TAORMINA – I carabinieri della Stazione di Graniti, che hanno agito sotto le direttive della Compagnia di Taormina, hanno tratto in arresto un cittadino belga colpito da mandato di cattura europeo per violenza sessuale e furti aggravati. Con le manette ai polsi è finito il 37enne Albert Maria Adam Jurgen nato a Aalst (Belgio). Era ricercato dal 2003 dalla polizia belga che lo ritiene colpevole di numerosi reati a sfondo sessuale e di alcuni furti. I militari dell’Arma, a conclusione di una lunga e ininterrotta attivita’ investigativa finalizzata alla verifica di una segnalazione internazionale che localizzava l’uomo nella zona di Graniti, lo hanno infine individuato e tratto in arresto. Il belga, noto all’estero per la sua lunga scia di reati sessuali, era solito introdursi di notte nelle abitazioni delle sue vittime cercando di coglierle nel sonno per poi aggredirle e violentarle. L’uomo adesso si trova nel carcere di Gazzi, a Messina, a disposizione dell’autorita’ giudiziaria italiana.

Leave a Response