Furci ricorda padre Donsì a dieci anni dalla morte

FURCI SICULO – E’ stato celebrato ieri a Furci Siculo il decimo anniversario della morte di don Francesco Donsì, il sacerdote che per circa mezzo secolo ha retto le sorti della parrocchia dedicata alla Madonna del Rosario. Un ricordo ancora vivo. Ricordo di affetti ma anche di opere che vanno dalla cappella del Rosario realizzata nella chiesa madre all’edicola della Madonna del buon viaggio ubicata lungo il ponte che divide furci e S. Teresa, dal palazzo che ospita il vecchio cine-teatro S. Luigi all’Oasi S. Antonio, la maestosa casa di riposo per anziani che sorge a monte del centro abitato, ideata alla fine degli anni 60 e che solo da qualche mese è stata ultimata. Ed è proprio dall’Oasi S. Antonio che l’arcivescovo di Messina, mons. Calogero La Piana, ha iniziato la sua prima visita a Furci Siculo, proprio in occasione dell’anniversario della morte dell’ex parroco. Un’opera ampiamente apprezzata da presule, al quale è stata illustrata dall’attuale parroco, padre Salvatore Sinitò.
Nella chiesa del Rosario ha fatto seguito la celebrazione della S. Messa di suffragio, officiata dall’arcivescovo e concelebrata da diversi sacerdoti del vicariato.
Padre Salvatore Sinitò si è soffermato sull’operato del suo predecessore ed ha presentato la comunità al nuovo pastore della chiesa messinese.
Al termine della celebrazione eucaristica è stato proiettato un filmato storico con foto d’epoca sulla vita  e le opere di padre Donsì. Le immagini sono state intervallate da riflessioni e canti.

Leave a Response