Maltempo. Rimangono chiuse Ferrovia e Statale 114

La statale 114 nel tratto di Capo Alì rimane chiusa. Sul posto sono impegnati operai Anas e ditte incaricate per sgomberare la carreggiata invasa da tonnellate di pietre e terriccio rovesciate giovedì scorso dalla furia del torrente Graci e si lavora con il rischio di altri smottamenti. Altro smottamento che ha ostruito la carreggiata in direzione Catania, si è verificato a un chilometro dall’entrata del centro abitato aliese. Per mettere in sicurezza l’intero tracciato e liberarlo dai detriti ci vorrà del tempo, forse una o due settimane. E in attesa che la situazione torni alla normalità, per aggirare Capo Alì da e per Messina, gli automobilisti sono obbligati ad utilizzare l’autostrada dai caselli di Roccalumera e Tremestieri. E rimane bloccata pure la linea ferrata Messina-Catania all’altezza di Capo Scaletta, cancellata per alcuni metri dal nubifragio. La furia dell’acqua ha scavato sotto il rilevato lasciando i binari sospesi in aria. Tecnici e personale delle ferrovie lavoraono giorno e notte per ripristinare l’importante via di comunicazione che, a quanto pare, sarà riaperta tra una decina di giorni. Per alleviare in qualche modo i disagi degli utenti, le Ferrovie hanno istituito un servio alternativo  con pullman che collegano Messina a Taormina e Catania.

Leave a Response