Riduzioni Ato, Ballistreri: “Passo del gambero”

PALERMO – “Siamo davanti al classico movimento del gambero: un finto passo avanti e due veri passi indietro. Non si spiega altrimenti l’ambigua proposta avanzata dalla maggioranza di ridurre gli ATO a “soli” tredici.” Una vera riduzione di queste orribili macchine mangiasoldi avrebbe dovuto portarli a non più di uno per provincia (così come prevedeva la proposta da noi presenta all’Assemblea Regionale Siciliana già da tempo) ma vogliamo comunque dare atto del passo avanti compiuto oggi dalla CdL che fino ad oggi si era sempre dimostrata sorda sul tema”.
Maurizio Ballistreri, capogruppo di Uniti per la Sicila all’ARS, commenta così l’annuncio dell’accordo raggiunto fra i partiti del centrodestra, rilanciando però con una ulteriore proposta rivolta a “quei parlamentari sia del centrodestra che del centrosinistra con i quali vogliamo costituire un “tavolo dei volenterosi” che affronti su scala regionale il tema della drastica riduzione dei costi della politica”.
“A questi colleghi parlamentari  – conclude l’esponente dello SDI – propongo di fare insieme una battaglia parlamentare perché la riduzione degli ATO sia l’occasione per affrontare in modo organico l’argomento della riduzione dei costi, ponendo il tema degli enti inutili e del management delle Aziende Usl”.

Leave a Response